Celebrazione della Madonna di Fatima ad Agnone, in Contrada Marzovecchio
Il 1 maggio è tradizionalmente dedicato, in Italia, a San Giuseppe Artigiano e alla festa del lavoro. Ad Agnone questa giornata si arricchisce di un’ulteriore celebrazione in onore della Madonna di Fatima che da tempo si svolge nella contrada Marzovecchio, una delle più grandi dell’agro locale.

Quest’anno la festa ha raggiunto il traguardo dei trent’anni ed il comitato organizzatore ha voluto condividere la ricorrenza con la presenza del Vescovo, S.E. Monsignor Domenico Scotti, invitato ad officiare la Santa Messa mattutina insieme al parroco Don Onofrio Di Lazzaro e a trascorrere con i fedeli un momento di conviviale fraternità.

La messa è stata celebrata all’aperto, sul prato antistante l’edificio della ex scuola dove oggi gli abitanti di Marzovecchio costudiscono la statua della Madonna di Fatima e vivono in comunione gli incontri religiosi.
In una tiepida giornata di sole, immersi nella naturale bellezza della vegetazione e del paesaggio che si apre agli occhi dell’osservatore, destando sorpresa e senso di immensità, accompagnati dal canto del coro, l’omelia del Vescovo ha catturato i cuori dei presenti ricordando quanto avvenuto cento anni fa, il 13 maggio, giorno in cui la Madonna apparve a Fatima, a Lucia, Giacinta e Francesco, mentre pascolavano in una località vicino alla omonima cittadina portoghese.

Le riflessioni di Monsignor Domenico Scotti sono state quelle di un invito a pregare, così come la Madonna di Fatima chiedeva ai tre pastorelli, nella speranza della Sua protezione di madre, aiutandoci a vivere e a mettere in pratica la fede cristiana.

Al termine della Santa Messa, una giovane componente del comitato, Fabiana Scampamorte, ha ricordato che la tradizionale festa del 1° maggio a Marzovecchio nacque su iniziativa dell’allora parroco Don Remo Quaranta. Nel ringraziare il contributo dato da ognuno e l’impegno profuso al fine della buona riuscita della festa, nonostante le difficoltà e le vicissitudini che di anno in anno si sono incontrate, ha lanciato un messaggio di speranza invitando a portare avanti nel tempo la dedizione mariana, con lo stesso spirito di collaborazione e coesione.

In serata, mantenendo fede alla tradizione locale, la Madonnina è stata trasportata nella limitrofa contrada Ciccotondo da cui ha avuto inizio la processione, preceduta dalla Banda di Barrea. Dopo la Santa Messa Vespertina, la processione ha completato il suo itinerario locale, alla presenza di tanti agnonesi abituati a partecipare a questa celebrazione religiosa che inaugura il mese mariano. La serata è stata allietata da un gruppo musicale e dall’artista Roby Santini.

Gli amministratori del Comune di Agnone ringraziano il Vescovo S.E. Domenico Scotti, il parroco don Onofrio Di Lazzaro e il comitato festa Madonna di Fatima, augurando di continuare a concretizzare tanti piccoli passi che guardano anche alla realizzazione di un piccolo campanile da affiancare all’edificio per completare il loro progetto di fede.
Linda Rosa Marcovecchio - Vicesindaco di Agnone
Agnone, 5/5/2017
Il sito web è stato realizzato da Domenico Santorelli
Email webmaster@diocesitrivento.it

Chiudi
Invia il link ad un amico

La tua email    


L'email del tuo amico    



OK Su questo sito utilizziamo cookie di profilazione di terze parti per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione effettuando un'azione di scroll, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.