Una missione! Perché? | Riflessioni

Riflessioni

Una missione! Perché?

Una missione! Perché?

La nostra vita, la storia di ognuno di noi, può trovare nell'avventura di Pinocchio un paradigma, così il libro di Collodi diventa una icona, è quella storia che potrebbe raccogliere e sintetizzare tutte le nostre storie.

Anche l’uomo di oggi è alla ricerca del “padre”, ma trova sempre sulla sua strada mille ostacoli che gli impediscono il cammino e lo deviano verso effimeri traguardi. Chi non prova quel profondo senso di solitudine, quello stesso che attanagliava anche il burattino, il quale però diverrà un bambino vero, solo quando avrà raggiunto il padre Geppetto.

Allora anche noi, nella nostra vita di tutti i giorni se sapremo riscoprire la figura di Dio che ci ama, non ci potremo sentire più soli, perché da sempre siamo amati, accompagnati e consolati da Lui.

Certo non è facile scoprire il Suo volto nei momenti bui della nostra vita, vita piena di abbagli e cosparsa di seduzioni.

Ma Lui c'è sempre e vuole illuminare, guidare il nostro cammino....

I missionari ci possono, ci sanno aiutare, in modo che in ciascuno di noi non resti traccia dell’infantile burattino di legno, quello ben manovrato, pilotato e telecomandato dall’opinione comune, ma ognuno possa diventare finalmente persona vera, libera, cosciente,

don Mimì Fazioli

di don Mimì FazioliTrivento (CB), 19 settembre 2008

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Ottobre missionario 2017

    Trivento, 1 ottobre 2017News
  • descrizione

    RELAZIONE DI CHUKNAGAR ALL'ASSEMBLEA SAVERIANA DI APRILE 2016

    Chuknagar, 6 aprile 2016News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia