Festa della donna 2011: un bel pugno di coriandoli dispersi dal vento | Riflessioni

Riflessioni

Festa della donna 2011: un bel pugno di coriandoli dispersi dal vento

Festa della donna 2011: un bel pugno di coriandoli dispersi dal ventoFesta della donna 2011: un bel pugno di coriandoli dispersi dal vento Quest’anno la festa della donna coincide con l’ultimo giorno di Carnevale: è un caso o una profezia?

L'8 marzo in tutto il mondo si ricopre di mimose per la festa delle donne. La festa della donna dovunque: in discoteca, in un ristorante o in un disco-restaurant? Una pubblicità presa a caso recita: “Tra mimose, cene tra amiche, mamme, sorelle, quest’anno se c'è lo strip è meglio ma anche senza, và bene lo stesso.. Per ora abbiamo diverse situazioni interessanti con ricche animazioni, bellissimi stripmen, e cene stuzzicanti che non possiamo per ora svelare! Collegatevi sempre al nostro sito per vedere le ultime news ricordandovi che grazie all' agenzia … Dalle 23.00 ingresso aperto ai maschietti e tutti insieme si mischieranno facendo baldoria fino al mattino... Una festa della donna originale che avrà sicuramente un successo enorme…”.

La festa di un giorno dà sì l’impressione di volare, ma con ali che sono di vetro, queste splendono come diamanti, invece si spezzano facilmente e restano addosso ben visibili i segni dei chiodi…
E’ questo l’anno inizio della seconda decade del terzo millennio: non vedi altro che uomini e donne che vagano con le maschere vuote di se stessi. Nemmeno si guardano più negli occhi e si attaccano solo al sapore dei vaghi ricordi. E’ svanita la brillantezza dei timori illibati, spavaldamente ci si abbandona agli impulsi degli ormoni indisciplinati e li si lasciano fluire nelle vene, ingovernati e ruggenti.
Cosa è mai questa abitudine che una volta, o solo poche volte, all’anno si inventano gesti che potrebbero manifestare e comunicare dolci tenerezze, ma in fin dei conti si riduce, forse, solo utile per dare quella fuggevole e falsa immagine migliore di sé che poi nei quotidiani rapporti si opacizza e si riveste di noia, trascuratezza e indifferenza.

Come dopo Carnevale si tolgono le maschere, sarebbe bene distruggere quelle fastidiose barriere innalzate dentro all’animo superbo e impedire al cuore di coltivare semi di superiorità e di disprezzo.
Non vorrei più francamente incontrare maschere viventi che palesano tanta tenerezza e, dietro, nascondono cinismo, che spingono all’ottimismo e, poi, fanno esplodere esaltazione e passionalità. Oggi onestà ci chiede di non nasconderci mai dietro ad una maschera, perché qualunque maschera è sempre più fragile del vetro e presto o tardi cade e si rompe.

Alcune feste invece hanno, purtroppo, in sé la magia di far apparire, per un attimo, e far scomparire, per mesi, una realtà di bontà, il tutto in una successione di copioni meschini e stucchevoli che come uniche tracce che lasciano sono quegli indelebili rapporti fatti di insoddisfazione e di perbenismo.

La vita ci chiede e pretende di andare non solo dove ci porterà il cuore, ma di non fare mai cose che generino rimorsi di coscienza e di supportare sempre ogni nostro atteggiamento con la crescita della fiducia e con il meritarsi vero rispetto, se vogliamo che gli altri non siallontanino da noi e, quel che è peggio, ci lascino soli.

Ci sarebbe bisogno non di abbonamenti annuali, ma di gesti giornalieri, con i quali ci si lasci portare e trasportare gioiosamente da correnti portentose, ben cariche di manifestazioni, ordinariamente, straordinarie e ricche di lealtà, di rispetto, di fedeltà e di reciproca stima.don Mimì FazioliTrivento (CB), 7 marzo 2011

Ultime news

  • descrizione

    Trivento ricorda con ammirata venerazione il Vescovo mons. Epimenio Giannico

    Trivento, 20 ottobre 2017News
  • descrizione

    Sacramento della Cresima presso la parrocchia di Sant'Antonio Abate ad Agnone

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Recensione del Libro di Don Erminio Gallo

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Spopolati e senza più servizi. I 40 Comuni dimenticati

    18 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia