Educare alla fede: il ruolo dei catechisti | News

News

Educare alla fede: il ruolo dei catechisti

Educare alla fede: il ruolo dei catechisti Sabato 21 aprile presso il Santuario di San Sabriele dell'Addolorata in provincia di Teramo si è svolto l'incontro promosso dalla Consulta regionale di pastorale giovanile Abruzzese e Molisana dal tema" Costruire la comunità cristiana come casa di Dio e casa dell'uomo. Educare alla Chiesa".

Esperienza di ascolto, di condivisione e scambio di idee, il convegno si è celebrato con una larga rappresentanza di tutte le Diocesi delle regioni interessate. La Forania di Trivento ha risposto generosamente all'invito della Consulta con oltre trenta catechisti ed animatori guidati da Don Francesco Corazzari, Suor Maria Rosa Manodoro e Suor Sabina D'Astuto.

Mediatore d'eccezione Don Nicola Florio, delegato regionale della pastorale per l'Abruzzo ed il Molise che dopo i saluti iniziali, ha lasciato spazio alle incoraggianti riflessioni del vescovo della Diocesi di Avezzano mons. Pietro Santoro: "il catechista è colui che collabora alla missione di Cristo e che annuncia incessantemente la pienezza della sua parola". A seguire, l'intervento del responsabile nazionale di pastorale giovanile Don Paolo Giulietti che si è soffermato su alcuni punti chiave dell'iniziazione cristiana: "educare alla Chiesa significa innanzitutto introdurre i giovani alla Chiesa. L'animatore è chiamato ad accogliere incondizionatamente i ragazzi ed accompagnarli nel percorso di conoscenza ed incontro con Cristo. Compito dell'educatore è trovare il linguaggio più appropriato perché il giovane possa avvicinarsi a Dio e stringere con Lui un patto di amicizia duraturo e salvifico".

Nel pomeriggio dopo il musical sulla vita di San Gabriele dal titolo "Un silenzioso sospiro d'amore" le relazioni dei gruppi di studio hanno concluso l'incontro. Spronati dall'impegno educativo e sui passi dell'evangelista Marco, dai laboratori è emersa una prospettiva comune: la fede, il dialogo e l'accoglienza sono i punti cardinali che ogni educatore non può mai perdere di vista poiché in gioco c'è la parola di Dio, unica sorgente della felicità umana. Ufficio comunicazioni sociali16 maggio 2012

Ultime news

  • descrizione

    Sacramento della Cresima presso la parrocchia di Sant'Antonio Abate ad Agnone

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Recensione del Libro di Don Erminio Gallo

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Spopolati e senza più servizi. I 40 Comuni dimenticati

    18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Nel Santuario di San Gabriele l’incontro annuale dei sacerdoti di Abruzzo e Molise

    Isola del Gran Sasso d'Italia, 16 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia