L’oratorio “San Casto di Trivento” si è esibito nel Centro Polifunzionale di via Marconi. | Diocesi di Trivento

News

L’oratorio “San Casto di Trivento” si è esibito nel Centro Polifunzionale di via Marconi.

L’oratorio “San Casto di Trivento” si è esibito nel Centro Polifunzionale di via Marconi.

Finalmente… Dopo il rinvio forzato per causa intemperie, più di duecento persone, quante ne poteva contenere il Polifunzionale comunale di via Marconi, si sono divertite durante la serata che l’Oratorio San Casto ha organizzato, martedì 27 agosto, improntandola ai canti patriottici e ai balli paesani, vero e prezioso patrimonio culturale e sociale da conservare, valorizzare e tramandare.

Protagonisti sono stati soprattutto i ragazzi che durante l’anno frequentano l’Oratorio interparrocchiale: questi con coraggio e professionalità hanno presentato ed interpretato il disagio e il coraggio dei giovani costretti a partire o per la guerra o ad emigrare in terra straniera. Sono stati sostegno per loro l’animatore e trascinatore maestro Peppino Falasca(tastierista e seconda voce solista), il tecnico del suono e prima voce solista Mario Minichillo, l’eccellente e sorprendentemente nostalgico ‘poeta contadino’ Pietro Iagrosso e il giovane Enzo Molinari impareggiabile virtuoso dell’organetto.

Alla rappresentazione erano presenti anche il sindaco Gianfranco Mazzei e il vice sindaco Domenico Santorelli, che hanno messo a disposizione la sala. Al Vescovo mons. Scotti è stata consegnata una somma da destinare alla Caritas diocesana frutto della vendita domenicale del giornale cattolico Avvenire, patrocinata dal dott. Michele Iocca.

Proprio mons. Scotti ha ricordato il valore e l’importanza dell’attività oratoriana in una città come la nostra: offrire un luogo privilegiato di aggregazione in alternativa alla piazza e allo sballo, permettendo di avere un luogo sicuro per coloro che non possono frequentare ambienti e associazioni a pagamento, educare alla vita buona del Vangelo, aiutare i ragazzi e i giovani a crescere moralmente e socialmente sani, sviluppandone le preziose capacità personali che altrimenti non verrebbero valorizzati in ambienti che tarpano le ali e mortificano le belle qualità che i nostri giovani hanno. A commento si potrebbero ricordare due citazioni antiche, ma sempre attuali: “Misero chi è nudo, ma più misero è chi è solo” e “Tristis eris, si solus eris”.

La serata è proseguita con canti e balli paesani allietati dalla bella, pastosa e avvincente voce del coinvolgente ed emozionatissimo Luciano Marchetti, alias “Lulù”, il vero mattatore della manifestazione: piccoli e grandi, giovani ed anziani si sono divertiti e hanno trascorso una gran bellissima serata, a costo zero.

Un grazie di cuore ai protagonisti della serata, a tutti gli animatori dell’oratorio e in particolare alle mamme dei bambini. E vale la pena ricordare che: “E’ un grosso errore” come scriveva Konrad Lorenz “ritenere inutile tutto ciò di cui non si comanda l’uso immediato. Spesso la gente ignora la funzione delle tradizioni finché non le ha eliminate. Ma poi è troppo tardi”. Oggi entrare nel mondo popolare, rappresentato dai canti paesani, vuol dire trovarsi in presenza di una esperienza vissuta e di una storia, mentalità passata ma non sorpassata, che ancora dura ed è utile, se riusciremo a conservarla. Infatti i canti popolari sensibilizzano la segreta interiorità della gente d’altri tempi perché essi svelano le aspirazioni, le ansie, le sofferenze di un ambiente popolare poco istruito, ma con innati e nobili sentimenti di alta ispirazione morale, sociale e culturale.

Rosanna CarosellaTrivento, 29 agosto 2013

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    L'8 dicembre il Vescovo Claudio presenterà un omaggio floreale alla statua del Cuore Immacolato di Maria

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia