Il giovane Simone Iocca ha ricevuto il ministero dell’accolitato | Diocesi di Trivento

News

Il giovane Simone Iocca ha ricevuto il ministero dell’accolitato

Il giovane Simone Iocca ha ricevuto il ministero dell’accolitato La sera del 7 dicembre nella Cappella del Seminario Regionale di Chieti il giovane Simone Iocca ha ricevuto il ministero dell’accolitato dalle mani dell’arcivescovo di Lanciano-Ortona mons. Emidio Cipollone.

Il Vescovo Domenico, i parenti, i sacerdoti, gli amici e i fedeli delle parrocchie di Trivento gli sono particolarmente vicini con l’affetto di sempre e con la preghiera.

Ormai Simone, decisamente orientato verso il sacerdozio fin da bambino, è al penultimo anno di preparazione e continua a contraddistinguersi per la serietà, lo studio e la voglia di annunciare il Vangelo del Risorto. Da tutti noi gli auguri più sinceri e cordiali per questo ulteriore impegno che egli si assume in favore della comunità cristiana.

L’accolito ha il compito di portare tra i fratelli ciò che esso ha attinto dall’altare: è assunto stabilmente nella Chiesa, deve amare il popolo di Dio che è il corpo mistico di Cristo, specialmente i deboli e gli infermi, curare il servizio all’altare, aiutare il diacono ed il sacerdote nelle azioni liturgiche; in assenza del diacono spetta all’accolito preparare la mensa e purificare i vasi sacri, inoltre l’accolito potrà avere la responsabilità di tutta l’attività liturgica della comunità, come secondo disposizioni del diritto.

L’accolito è ministro straordinario della Sacra Comunione, può distribuirla ai fratelli sia infermi e non. Gli accoliti devono unire allo studio una seria riflessione e meditazione della parola di Dio e dei testi liturgici; devono avere ogni giorno una ricca esperienza della preghiera liturgica, con almeno la celebrazione della Liturgia delle Ore.

Simone è uno dei sei seminaristi della nostra Diocesi che si stanno formando nel Seminario di Chieti.

In una recente testimonianza, parlando della sua esperienza di fede, così egli si era espresso: “Posso dire che in questi anni ho compreso che la vita cristiana è in salita, ma non sei solo, c'è Gesù, il tuo amico, che ha condiviso e condivide con te la tua vita. Sì, perché lui è morto per noi tutti ed è nella Sua risurrezione che troveremo la vera gioia, il paesaggio magnifico che si vede in cima al "monte" della vita che avremo percorso! Tra i sacerdoti ringrazio don Antonino, guida solerte e saggia, e il compianto don Edmondo, per il suo esempio e devozione alla Madonna Addolorata. Infine mi affido alle vostre preghiere! Grazie!”.Ufficio comunicazioni socialiChieti, 12 dicembre 2013

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    La bellezza della preghiera

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia