Don Erasmo Litterio festeggia il 25° anniversario dell'ordinazione sacerdotale | Diocesi di Trivento

News

Don Erasmo Litterio festeggia il 25° anniversario dell'ordinazione sacerdotale

Il Vescovo Scotti parteciperà giovedì 11 settembre, nel pomeriggio, a Pescopennataro per la festa per il venticinquesimo di sacerdozio di don Erasmo Litterio, nel suo paese di origine.

Un clima famigliare, volti semplici e attenti per una serata diversa, uno sballo da "provetti spirituali" che vogliono sfidare l'agguerrita concorrenza dei diversi divertimentifici estivi.

Don Erasmo Litterio è nato a Pescopennataro l’l1 maggio 1957, è stato ordinato l’11 settembre 1983 da mons. Valentini e ha svolto il suo ministero sacerdotale sia presso il Santuario Diocesano di Canneto, poi in Trivento vice parroco della Cattedrale, sia come parroco di Roio e Giuliopoli, di Vastogirardi, da alcuni anni è parroco in Castiglione di Carovilli (IS). Ogni giorno in questa Parrocchia don Erasmo fa in modo che si riceva, si alimenti, si viva la Fede, per la potenza dei Sacramenti e per l'annuncio della Parola di Dio. Qui si approfondisce la conoscenza della "Buona Notizia" portata da Cristo a tutti gli uomini. Qui egli aiuta a far conoscere sempre di più, come diceva s. Gregorio Magno, "il cuore di Dio dalle parole di Dio".

Caro don Erasmo, in questa bella e gratificante occasione giubilare, se Ti volgi un attimo indietro e osservi la strada fin qui percorsa e gli avvenimenti accaduti, puoi ricordare tutti gli amici e le persone che hanno collaborato con la Provvidenza perché tu ora possa essere lì, sempre al tuo posto, e servire alla edificazione del Regno di Cristo. Hai lasciato la vigoria della tua giovinezza che bramava le cose belle che sono nel mondo e hai scalato, con la forza dello Spirito, la misteriosa montagna del Signore; per cercare Colui che da solo "move il sole e l'altre stelle".

In questo momento, così importante per la tua vita, non è facile esprimere i sentimenti che tu provi. Innanzitutto una immensa gratitudine al Signore e a coloro che ti hanno seguito con la loro sempre premurosa attenzione, diventando per te il segno tangibile della Sua presenza. Anche se una specie di confusione sembra prenderti in questi istanti, pur essendo viva la gioia di offrire la tua vita al Signore, affinché ogni uomo possa sapere e sperimentare di essere da Lui amato, è però presente in te anche una grande paura: paura dei tuoi limiti, delle tue debolezze, dei rinascenti egoismi.

E’ proprio ora, per questo prego e te lo auguro di cuore, caro don Erasmo, che devi sentire sempre più forte il Signore assicurarti: "proprio sulle tue debolezze, io costruirò il mio Regno”. In fondo questa è l'esperienza vissuta all'interno della comunità parrocchiale: l'esperienza del "Dio vivo", del "Dio presente"; presente in mezzo a noi, nei fratelli, nei poveri, in ogni uomo. Un Dio che sa cambiare il male in bene, l'egoismo in amore, che ti fa assaporare la gioia della sua presenza anche nei momenti difficili, quelli di dolore e di solitudine. Soprattutto ora devi avere la certezza che sarai sempre con Lui, il tuo unico amore, che vincerà i tuoi limiti, se veramente farai della tua vita un'offerta a Lui e, in Lui, a tutte le persone che ti sono affidate

Questa è l'esperienza fondamentale della vita del sacerdote, perché è Lui che ha fatto nascere in noi sacerdoti l'esigenza di amare, amare ogni giorno, ogni momento, amare sempre di più, amare “come solo Dio sa amare”.

Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali - Comunicato StampaPescopennataro (IS), 11 settembre 2008

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    La bellezza della preghiera

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia