Chiusura Anno Paolino e apertura Anno Sacerdotale | Diocesi di Trivento

News

Chiusura Anno Paolino e apertura Anno Sacerdotale

Chiusura Anno Paolino e apertura Anno SacerdotaleDomenica 28 Giugno, in occasione della Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, S.E. Mons. Scotti ha presieduto presso il Santuario Diocesano di Canneto, alle ore 18.00, una solenne concelebrazione eucaristica a chiusura dell’Anno Paolino, bimillenario della nascita dell’Apostolo delle Genti, che abbiamo celebrato durante tutto anno pastorale 2008-2009.

Di quest’anno paolino raccogliamo e conserviamo gelosamente tre perle suggeriteci da Papa Benedetto quando ha celebrato nella basilica di San Paolo i Vespri conclusivi dell’anno paolino:
  1. "Il mondo è sempre alla ricerca di novità, perché con ragione è sempre scontento della realtà concreta. Paolo ci dice: il mondo non può essere rinnovato senza uomini nuovi. Solo se ci saranno uomini nuovi, ci sarà anche un mondo nuovo, un mondo rinnovato e migliore... fa parte della fede adulta, ad esempio impegnarsi per l'inviolabilità della vita umana fin dal primo momento, opponendosi con ciò radicalmente al principio della violenza, proprio anche nella difesa delle creature umane più inermi". In altre parole "uomini nuovi", stando all’insegnamento di San Paolo, significa appunto avere "una fede adulta".
  2. Però attenzione all’errore di confondere il termine "fede adulta" come "uno slogan", ovvero l'atteggiamento di chi "non dà più ascolto alla Chiesa e ai suoi Pastori, ma sceglie autonomamente ciò che vuol credere e non credere - una fede 'fai da te'" che si esprime "contro il Magistero della Chiesa", quando invece ci vuole "coraggio per aderire alla fede della Chiesa, anche se questa contraddice lo 'schema' del mondo contemporaneo", perché "è questo non-conformismo della fede che Paolo chiama una 'fede adulta'" e "qualifica invece come infantile il correre dietro ai venti e alle correnti del tempo".
  3. In particolare Papa Benedetto XVI ha invitato i cattolici a "diventare uomini nuovi, trasformati in un nuovo modo di esistenza". Così come "fa parte della fede adulta riconoscere il matrimonio tra un uomo e una donna per tutta la vita come ordinamento del Creatore, ristabilito nuovamente da Cristo. La fede adulta non si lascia trasportare qua e là da qualsiasi corrente. Essa s'oppone ai venti della moda. Sa che questi venti non sono il soffio dello Spirito Santo; sa che lo Spirito di Dio s'esprime e simanifesta nella comunione con Gesù Cristo".
Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali - Comunicato StampaSantuario Santa Maria di Canneto - Roccavivara, 30 giugno 2009

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    L'8 dicembre il Vescovo Claudio presenterà un omaggio floreale alla statua del Cuore Immacolato di Maria

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia