Le vacanze sono finite… non è un problema. Tu, piuttosto, non continuare a vivere di niente! | Diocesi di Trivento

Riflessioni

Le vacanze sono finite… non è un problema. Tu, piuttosto, non continuare a vivere di niente!

Le vacanze sono finite… non è un problema. Tu, piuttosto, non continuare a vivere di niente! Quanti momenti belli hai vissuto in queste settimane? Quante emozioni paradisiache hanno allietato il tuo cuore in questi giorni?
Sdraiato, sulla spiaggia o su un prato, hai disegnato sogni impossibili con i petali delle margherite e hai costruito progetti fantastici su fragili castelli di sabbia. E ora ti ritrovi spaesato, come figlio di un dio minore, e, tutto pieno di nostalgia, fai rotolare la pallina della tua fortuna tra birilli infranti di vetro, in un labirinto di ortiche e di noia?

Amico, non è tutto finito, continua a sognare, a lottare, a credere e a sperare!
Se hai imparato a vivere per quegli attimi fuggenti che ti hanno sfiorato improvvisi, se hai saputo cogliere quei profumi intensi del mare, se i colori del bosco e della campagna ti hanno stregato, avvolgendoti con quei profumi intensi e leggiadri che più non ricordavi, conservali ancora nel tuo cuore e impara a riconoscerli, ora, anche nella tua vita quotidiana di città.

Proprio li ce ne sono tanti e sono esaltanti: sono i legami profondi, le belle relazioni con le persone che conosci e che ami.
C’è chi si accontenta di vivere d'un brivido nato dal niente, dell'emozione che ancora lo sorprende: tu immergiti nel tessuto del tuo vivere quotidiano e lì sentirai il suono puro della vera amicizia e potrai immergerti nel bel colore delle emozioni inaspettate.
La sera in casa, ritorna a sederti e, anche senza poter continuare cantare con gli amici e la chitarra, come facevi fino a ieri intorno ad un falò estivo, fermati a pensare, a pregare, a lodare e ringraziare Dio.

E così, lasciandoti cullare dalla speranza e dall’amore, saprai anche tu vivere con la serenità profonda di chi sa che tanti piccoli misteri si nascondono nella trama della nostra esistenza, tutti da gustare con dolcezza, da vivere con ardore e da assaporare con stupore.
Sono questi i frammenti preziosi, i tasselli fondamentali alla base di una vita vera.
Anche tu puoi essere felice se li saprai cercare e valorizzare, senza voli immensi e senza dover essere un eroe.

Sii semplicemente una persona ricolma di stupore e, ancora di più, piena di tanta fede. don Mimì FazioliTrivento (CB), 22 agosto 2011

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    L'8 dicembre il Vescovo Claudio presenterà un omaggio floreale alla statua del Cuore Immacolato di Maria

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia