Festa della Vergine Immacolata | Diocesi di Trivento

News

Festa della Vergine Immacolata

Festa della Vergine Immacolata Vogliamo incontrarTi, guardarTi, ascoltarTi, stare insieme a Te.
Sentire su di noi il tuo sguardo. Uno sguardo di amicizia e di simpatia. Uno sguardo d'amore, uno sguardo di mamma.
Perché tu, Maria, sei la Madre di Gesù, ma sei anche la nostra Madre.
E Tu ci ami.
Tutti gli uomini e le donne del mondo, di fronte alle loro mamme, non sono che figli, sempre bisognosi d'attenzione e d'affetto: noi siamo i tuoi figli, o vergine Maria, e abbiamo bisogno di Te, qualunque sia la nostra età.
Con il nostro saluto vogliamo ringraziarTi di esserci Mamma e di occuparTi di noi. Sei accanto a noi nella nostra concreta situazione di vita. Ti sentiamo accanto a noi, come un giorno sei andata a visitare, ad assistere, a servire Elisabetta, bisognosa del tuo aiuto.
Noi vogliamo stare con Te. Godere della tua presenza materna. ConoscerTi meglio, per amarTi e per imparare da Te a fidarci di Dio. Noi, che siamo troppo timorosi e preoccupati per tante cose, dobbiamo crescere nella fiducia, quella che Tu hai avuto in tutta la tua vita e per la quale tua cugina Elisabetta Ti ha lodato dicendo: "Beata te, che hai creduto!". AMEN

Inno tradizionale all'Immacolata
che si canta nella Cattedrale di Trivento
1. Fra le pure creature
sei, Maria, la più perfetta.
Tu la sola benedetta
tra le donne sei chiamata:
O Concetta Immacolata.
E sempre sia lodata
la Regina del cielo Immacolata.

2. Tu il bel giglio tra le spine,
Tu di Gerico la rosa;
Tu sei Madre, Figlia e Sposa
di quel Dio che T'ha creata,
O Concetta Immacolata...

3. Tu sei Madre e serbi intatta
il candore verginale.
Sola sei non hai l'uguale
sei distinta e segnalata,
O Concetta Immacolata...

4. Sei Tu l’eletta come il sole,
bella sei come la luna:
ma di luce non sei bruna,
non mancante e non macchiata.
O Concetta Immacolata...

5. Chi ridir può i tanti doni
che Ti resero sì bella?
Del tuo Dio fedele ancella,
al tuo Dio diletta e grata,
O Concetta Immacolata...

6. La divina Onnipotenza
non poteva a maggior segno
sublimarli con impegno
più di quanto T'ha esaltata,
O Concetta Immacolata...

7. Credo s'è nel tuo bel seno
fatto carne il Verbo-Dio,
che spiantò del rostro rio
la potenza sterminata,
Concetta Immacolata...

8. Dell'Eterno Divìn Figlio,
che si genera dal Padre,
Tu nel tempo vera Madre
a ragion sei salutata,
O Concetta Immacolata...

9. Chi audace oserà dire
ch’abbia assunta il Verbo eterno
quella carne che all'inferno
pria soggetta fosse stata,
O Concetta Immacolata...

10. No, non mai fu la tua carne
sottoposta a tale scempio,
ma fu sola, e senza esempio,
senza macchia e illibata,
O Concetta Immacolata...

11. Sì quel Dio che d'ogni pregio,
e di grazia e di natura,
Ti colmò fuor di misura,
di tal don Ti fece ornata,
O Concetta Immacolata...

12. Or chi dunque non Ti crede,
con ragion fedele e pia,
Madre cara, alma Maria
d'ogni colpa preservata,
O Concetta Immacolata...don Mimì FazioliTrivento, 7 dicembre 2011

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    La bellezza della preghiera

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia