Propositi di inizio settembre | Diocesi di Trivento

Riflessioni

Propositi di inizio settembre

Propositi di inizio settembre Da bambino, nei prati davanti ad alcune chiese del mio paese, ammiravo ed ero attratto dalla presenza di maestosi tigli: alberi di notevoli dimensioni, molto longevi, con radici profonde e molto estese, con un tronco robusto e con una magnifica chioma larga, ramosa e tondeggiante, e so che di ogni parte di essi se ne sfruttavano le numerose proprietà terapeutiche.

Come i fiori di tiglio o i petali di rosa emanano l'intenso profumo e richiamano intorno a sé ogni specie di insetti alati, così la mia penna umile e delicata tenta di tracciare solchi leggeri, vi sparge semi d'emozioni, coltivagermogli di nostalgici rimpianti e di note cristalline che si espandono nell'etere, per poi leggiadramente posarsi in infinita e travolgente, intima nostalgia.

Al termine di una calda estate, invece che la solita apatica stanchezza, vorrei poter comunicare a tutti l'entusiasmo per trasformare tutti i più bei fatti estivi in dolci ricordi ricoperti di lieve commozione, intrisi di gioia dolcissima e infinita, tanto che possono contagiarti di quella tenerezza sincera e di una emozione intensa che ti facciano rinascere, rivivere spiritualmente, come profondamente ci travolge ogni segno che viene dal cielo.

Fermiamoci in silenzio, riprendiamoci per mano, lasciamoci condurre ben oltre l'atmosfera dei ricordi per ritrovarci sempre impegnati nella quotidiana preghiera, sempre vivi nell'assorta meditazione della sua Parola ed infinitamente cari nel saperci soccorrere e con il proposito di aiutarci reciprocamente.

L'autunno di quest'anno, pare, si prevedrebbe carico di frutti dolci e maturi: il Signore ci faccia diventare ricchi, ricolmi della sua grazie e del suo amore, quell'amore che abbiamo ricevuto, ma che troppo facilmente facciamo appassire come appassisce la verde erba d'estate, invece dovremmo trasformarlo in profonda radice amata, in robusto ceppo ardente, in fuoco perenne che intatto bruci dentro i nostri cuori.

Come il tiglio è un albero meraviglioso, omaggio immortale e generoso offerto dalla Natura, creatura verde, rigogliosa, forte, profumata, preziosa così se noi agiremo senza mai fermarci, senza mai esitare, coloro che ci incontreranno dovranno assaporare interamente ed intensamente lo stupore, l'emozione e l'ammirazione di trovarsi finalmente di fronte ad un piccolo seguace di Cristo, ad una vera anima in... fiore. don Mimì FazioliTrivento (CB), 7 settembre 2012

Ultime news

  • descrizione

    Chieseabruzzomolise.it da oggi on line il sito della Conferenza dei Vescovi di Abruzzo e Molise

    7 dicembre 2018News
  • descrizione

    Le catechesi del Vescovo Claudio in occasione dell'Avvento 2018: il primo incontro ad Agnone

    Agnone, 2 dicembre 2018News
  • descrizione

    Una fiaccolata per i diritti di tutti

    Agnone, 30 novembre 2018News
  • descrizione

    Altro foto dell'Ordinazione Presbiterale di don Tarquinio Ritota

    Trivento, 27 novembre 2018Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia