E’ ancora l’alba del 2013, l’Anno della Fede | Diocesi di Trivento

Riflessioni

E’ ancora l’alba del 2013, l’Anno della Fede

E’ ancora l’alba del 2013, l’Anno della Fede Nonostante il tempo passi veloce ed inesorabile, guarda anche tu aldilà del tuo piccolo orizzonte, senza smettere mai di credere che qualcosa di speciale e di magico possa pur accaderti in quest'anno della fede!

La fede non può essere sprecata, non può essere divisa, limitata, incatenata o costretta...

Non ci sono regole né traguardi, quando la fede s'impadronisce dei nostri cuori, la nostra volontà è esaltata dinanzi ad essa: ci si ritrova come in una folle, felice corsa che niente e nessuno può mai arrestare.

Il piacere e il dispiacere, la gioia e il dolore, la felicità e la sofferenza diventano tutt'uno.

La fede coinvolge e supera la ragione, ogni ragione: quasi una follia, una dolce follia, che dico una devastante, piacevole follia. Per fede ognuno di noi sa rinunciare, sa aspettare, sa donare senza chiedere nulla, sa essere felice solo perché sa che esiste Lui.

Quando vivi la fede, in qualunque momento della tua vita ti trovi, prendi l'attimo e non ti domandare mai quello che potrebbe essere stato o quello che avresti voluto o potuto essere. Credi in Lui ed amalo in ogni secondo che ti viene dato, ama profondamente tutto ciò che Lui può darti e se qualcosa Egli ti nega, non chiedere altro se in quel momento non può dartelo.

Sperimentare la vera fede: essa è come rincorrersi, è volare in alto, è soffrire, è gioire, è riscoprirsi piccoli e indifesi, è riconoscere i propri limiti. È soprattutto scusare, accettare, perdonare i limiti degli altri.

E se credi in Lui e lo ami veramente, al di là di ogni remora, non aver paura mai di piangere, di soffrire, di morire, per questa tua fede, per questo tuo grande amore. Anche se la vita nasconde tante sorprese, l'amore cristiano, che scaturisce dalla fede e si nutre di essa, ti darà coraggio e forza che ogni cosa può sconvolgere nella tua vita.

Se credi nell'amore in Cristo assapora pienamente il gusto del momento che vivi! Non attaccarti nostalgicamente a ieri, non sognare fantasticamente il domani: vivi l'oggi, credendo e amando, insieme a Lui.

Vivi appassionatamente l'oggi. È solo, semplice amore ciò che tutti dovremmo donare, ma spesso, troppo spesso non viene fatto e, se viene fatto, non viene dagli altri compreso.

Da questo amore infinito, da questa fede grande lasciati trasportare nei progetti più veri che hai, sganciati dall'emozione epidermica del momento fuggevole, ridona la spontaneità dell'amore e la concretezza della speranza al tuo essere cristiano e vivi, fino in fondo, questo dono meraviglioso della fede.

Godi per la fortuna di averlo ricevuto gratuitamente nella tua vita!!!don Mimì FazioliTrivento (CB), 7 gennaio 2013

Ultime news

  • descrizione

    Concerti nelle chiese: trent'anni d'allegra anarchia

    15 novembre 2017News
  • descrizione

    Sabato 21 ottobre c'è stato il primo incontro di preghiera e di meditazione del Vescovo Claudio con le religiose della Diocesi di Trivento

    Trivento, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Conferenza in occasione dei 500 anni dall’inizio della Riforma protestante

    Vasto, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Il nuovo parroco di Pietracupa don Simone Iocca

    Pietracupa, 21 ottobre 2017Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia