Il mese di Maggio | Diocesi di Trivento

Riflessioni

Il mese di Maggio

Il mese di Maggio All'inizio di questo mese maggio vale la pena ricordare le parole con le quali Padre Pio invitava a coltivare la vera devozione alla Madonna: "Maria infiori e profumi la tua anima di sempre nuove virtù e ponga la sua mano materna sul tuo capo. Tieniti sempre più stretta alla mamma celeste, perché essa è il mare attraverso cui si raggiungono i lidi degli splendori eterni nel regno dell'aurora".

Perché tanto caldo e appassionato fervore? Perché Maria è l'unica Figlia perfetta del Dio della Vita, è quella dolce creatura nata e vissuta nella gioia piena, è lo scrigno prezioso della grazia divina tutto plasmato dal soffio divino del Santo Spirito e impreziosito di tutti i suoi doni..

In questo mese di maggio, anch'io voglio, di cuore, inneggiare a Lei, la tenera Madre del Dio vivente, che ci accompagna nell'innalzare la lode a Dio l'Onnipotente, che ci invita a rivolgerGli gratitudine sincera per ogni vita che nasce e ci insegna a farla cresce e maturare nel segno della divina volontà.

La Vergine Maria è stata la donna prescelta fin dall'eternità per dare la vita al Figlio dell'uomo, colui che con la sua risurrezione è stato il vero vincitore della morte, nostro quotidiano compagno nel cammino di fede e nelle soste dell'esistenza. È Lei la Vergine appassionata che con la sua presenza amorosa diventa la nostra consolatrice e il nostro conforto nel cammino spirituale e accoglie tutte le nostre preghiere di esuli trasformandole in manna di benedizione.

Maria è la Vergine che ci può aiutare a stare in piedi nel momento della prova e a partecipare alla vittoria di Cristo sul dolore, sulla noia e sulla morte. Sì, perché Lei è rimasta in piedi sotto la croce, è stata la madre del silenzio, la Vergine dell'offerta, la donna coraggiosa e dolcemente solidale nel momento del dolore. Perciò possiamo prenderla come nostra compagna nelle amare tribolazioni della vita. Infatti le tante sofferenze e le terribili piaghe, che straziavano il corpo martoriato del suo Figlio divino, hanno inondato di dolore anche il suo cuore verginale e così è divenuta pienamente e tenacemente partecipe nell'opera redentrice di Cristo.

Perciò, o Maria, comunica anche a noi il coraggio dei martiri nella fede e dacci quella esemplare fermezza affinché anche noi possiamo superare le prove della vita, le quotidiane difficoltà, le sofferenze dell'anima e le cocenti sconfitte. Tu sola puoi insegnarci a diventare offerta vivente e così insieme a Te, imitando il divino Sacerdote e sullo stile della divina Vittima immacolata, finiremo con il trasformarci più profondamente fino a diventare dono e a metterci a servizio per i nostri fratelli meno fortunati.

O Vergine santa, o gran Vergine del Magnificat, come Tu hai fatto gioire Elisabetta, visitando nella sua vecchiaia, aiutaci a portare la gioia e la pace di Cristo nel mondo. O umile ancella del Signore, come a Cana hai raccomandato a fare tutto quello che Gesù ci suggerisce spingi soprattutto i nostri giovani a non vergognarsi ma ad essere fieri di mettere la propria vita al servizio dei fratelli.

Se vogliamo seguire costantemente Gesù, Maria deve diventare la fulgida stella del mattino e la maestra del sì incondizionato, perché Lei è stata colei che ha ascoltato sempre Gesù e ha conosciuto tutte le sfumature del timbro della sua voce e ha compreso ogni battito del suo cuore innamorato di ogni uomo da salvare. Maria ci parla, ci fa innamorare di Lui, ci racconta tutta la bellezza del cammino di chi vuol seguirlo nella via della fede ed imprime nella nostra anima quel inconfondibile palpitare dei suoi sentimenti.

Quando Maria ci parla di Gesù, ci infonde anche il suo silenzio per ascoltare con più entusiasmo, la sua docilità nel praticare i suoi consigli e così in noi lei sola è capace di far germogliare, fiorire e fruttificare la Parola in scelte di vera libertà e di autentica giustizia.

Con Maria la nostra fede acquista una nuova freschezza, inizia a brillare anche nei nostri occhi e così arriva anche a scaldare il cuore di quanti quotidianamente incontriamo.don Mimì FazioliTrivento (CB), 2 maggio 2013

Ultime news

  • descrizione

    GIORNATA MONDIALE DEI POVERI - Domenica 19 novembre 2017

    Trivento, 17 novembre 2017Caritas Diocesana
  • descrizione

    I GIORNATA MONDIALE DEI POVERI - MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO

    Roma, 17 novembre 2017La voce del Papa
  • descrizione

    Concerti nelle chiese: trent'anni d'allegra anarchia

    15 novembre 2017News
  • descrizione

    Sabato 21 ottobre c'è stato il primo incontro di preghiera e di meditazione del Vescovo Claudio con le religiose della Diocesi di Trivento

    Trivento, 26 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia