Cinquantesimo di sacerdozio di don Alessandro Di Sabato e don Lino Mastrangelo | Diocesi di Trivento

News

Cinquantesimo di sacerdozio di don Alessandro Di Sabato e don Lino Mastrangelo

Domenica 22 ottobre, alle ore 18.00, nella chiesa di San Francesco in Agnone mons. Claudio Palumbo presiederà la celebrazione del Cinquantesimo di sacerdozio di don Alessandro Di Sabato e di don Lino Mastrangelo

Un caldo invito ai fedeli di Agnone che celebreranno il festoso traguardo dei cinquantenni di sacerdozio dei loro parroci, lo suggerisce questo stralcio di preghiera: Ti chiediamo, Signore, di aiutarci a voler bene ai nostri sacerdoti. Aiutaci a cercare il bene insieme. Facci capire che prima di abbandonarli, pensiamo che, anche loro, come tutti noi, hanno bisogno di un sorriso e di un amico. Signore Gesù, tu cerchi sempre dei "pazzi", dei "folli" d'amore disposti a seguirti. Manda ancora nelle nostre comunità sacerdoti pieni di gioia, capaci di stravolgerci il cuore con la tua grazia.

Da quando li hanno accolto essi sono diventati gli amici più sinceri e fedeli. Ai tempi di oggi, infatti, ogni sacerdote è “ l'uomo più amato e più incompreso; il più cercato e il più rifiutato. È la persona più criticata, perché deve confermare con il suo esempio l'autenticità del messaggio. È il fratello universale, il cui mandato è solo quello di servire, senza nulla pretendere. Se è santo, lo ignoriamo; se è mediocre, lo disprezziamo. Se è generoso, lo sfruttiamo; se è "interessato", lo critichiamo. Se siamo nel bisogno, lo assilliamo; se vengono meno le necessità, lo dimentichiamo. E solo quando ci sarà sottratto comprenderemo quanto ci fosse indispensabile e caro”.

Si può benissimo dire che e Don Lino e don Alessandro sono stati esempi luminosi di sacerdoti legati intimamente con i propri fedeli: ognuno di loro è stato “contemporaneamente piccolo e grande, nobile di spirito come di sangue reale, semplice e naturale come ceppo di contadino, una sorgente di santificazione, un peccatore che Dio ha perdonato, un servitore per i timidi e i deboli, che non s'abbassa davanti ai potenti, ma si curva davanti ai poveri, discepolo del suo Signore, capo del suo gregge, un mendicante dalle mani largamente aperte, una madre per confortare i malati, con la saggezza dell'età e la fiducia d'un bambino, teso verso l'alto, i piedi a terra, fatto per la gioia, esperto del soffrire, lontano da ogni invidia, lungimirante, che parla con franchezza, un amico della pace, un nemico dell'inerzia, fedele per sempre”.

Grazie a tutti e due per il lungo apostolato ed auguri di altrettanta lunghissima vita!

Don Alessandro Di Sabato

una foto di don Alessandro Di Sabato

Nato a Castiglione Messer Marino il 02 aprile 1943  da Filiberto e Taddeo Laura
Entrato in Seminario il primo ottobre 1954
Riceve la vestizione il 7 dicembre 1957
Entra nel Seminario regionale di Chieti il primo ottobre 1959
Prima tonsura 25 marzo 1964 da mons. Marcante
Ostiario lettore 14 aprile 1965 dal cardinale di Praga Beran
Esorcista accolito 16 ottobre 1966 da mons. Iannucci
Suddiacono 27 marzo 1967 da mons. Marcante
Diacono 18 maggio 1967 nell’Episcopio di Chieti da mons. Bosio
Ordinato sacerdote il 25 giugno del 1967 a Castiglione M. M. da mons. Carinci
Dal 1° ottobre 1967 al 31 agosto 1980 parroco dei Santi Simone e Giuda a Castelverrino
Dal 1° settembre 1980 al 30 settembre 1983 canonico del Capitolo della Cattedrale
1980-1982 assistente del gruppo cittadino della Gioventù missionaria italiana
Dal 19 marzo 1982 al 1° ottobre 1983 vicario economo di Sant’Amico e rettore e padre spirituale della chiesa dell’Annunziata in Agnone e della Confraternita del Carmine
Dal 1° ottobre 1983 al presente Parroco di Sant’Amico in Agnone
Direttore dell’Ufficio missionario diocesano
Vicario foraneo di Agnone dal 1995 al 2012
Professore di latino ed italiano presso il Liceo scientifico di Agnone e nelle scuole medie di Poggio Sannita.

Don Lino Mastrangelo

una foto di don Lino Mastrangelo

Nato in Agnone il 5 giugno del 1942 da Mario e D’Aloise Anna
Entrato in Seminario il primo ottobre 1954
Riceve la vestizione il 7 dicembre 1957
Entra nel Seminario regionale di Chieti il primo ottobre 1959
Prima tonsura 25 marzo 1964 da mons. Marcante
Ostiario lettore 14 aprile 1965 dal cardinale di Praga Beran
Esorcista accolito 16 ottobre 1966 da mons. Iannucci
Suddiacono 21 marzo 1967 presso il Santuario di San Gabriele da mons. Pierantoni
Diacono il 27 marzo 1967 da mons. Marcante
Sacerdote il 2 luglio del 1967 nella parrocchia di Sant’Antonio abate in Agnone da mons. Carinci
1967-1968 mansionario della Cattedrale di Trivento, prefetto d’ordine e insegnante nel Seminario diocesano
1968-1985 vicerettore del Convitto maschile di San Bernardino in Agnone
1970-2002 Parroco di San Nicola e di Santa Maria degli Angeli in Fontesambuco
Dal 1 settembre 1980 al 1 novembre 1989 Vicario economo dei Santi Simone e Giuda in Castelverrino
Dal 1 settembre 1980 al 31 agosto 1980 vicario economo di San Michele Arcangelo in Villacanale
Dal 1993 ad oggi amministratore parrocchiale di San Biase in Agnone
1087 ad oggi Parroco di San Marco in Agnone
Insegnante di religione nelle Scuole medie di Agnone.

Ufficio comunicazioni socialiAgnone, 18 ottobre 2017

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Messa nel trigesimo della morte di don Antonino

    Trivento, 2 aprile 2018News
  • descrizione

    La festa di San Francesco Caracciolo ad Agnone

    Agnone, 6 giugno 2018News
  • descrizione

    Primo anniversario della nomina del Vescovo di Trivento mons. Claudio Palumbo

    Trivento, 5 giugno 2018News
  • descrizione

    Fides in cantu: il primo incontro a Trivento

    Trivento, 11 maggio 2018Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia