Seconda conferenza-dibattito dal tema “Superstizione, magia e spiritismo: ingannevoli trappole per l’uomo moderno” | Diocesi di Trivento

Editoriale

Seconda conferenza-dibattito dal tema “Superstizione, magia e spiritismo: ingannevoli trappole per l’uomo moderno”

Sabato 7 marzo, ore 17.30, presso il salone del Centro Sociale di Colle San Giovanni, ci sarà la seconda conferenza-dibattito, organizzata dalla Curia Vescovile e dalle parrocchie della città. Relatore sarà il reverendissimo sacerdote Don Antonino D’Aurelio il quale relazionerà su “Superstizione, magia e spiritismo: ingannevoli trappole per l’uomo moderno”.

Con la conferenza di sabato 7 marzo, il Vescovo Scotti e la chiesa triventina offriranno l’occasione, per far prendere coscienza e per stimolare al coraggio di riscattarsi, rivolgendo un vero e proprio SMS (Superstizione, Magia e Spiritismo), a quanti non hanno nemmeno la forza di lanciare un SOS a causa della propria situazione di disagio personale, ma poi si fidano di agenzie sbagliate e truffaldine.

Perché? E’ di oggi la notizia della condanna definitiva di Vanna Marchi e della figlia: quanti si rivolgono a gente come questa solo perché, come afferma Edmund Burk, “la superstizione è la religione degli spiriti deboli”.

Quanti vivendo esperienza di piccoli o grandi problemi personali si fidano tanto di operatori poco coscienziosi, solo perché non c’è chiarezza nel loro stile di vita e nelle proprie convinzioni morali e religiose?

Dalla facilità del dare fede alle credenze popolari, si passa poi, facilmente e inconsapevolmente, a gesti di superstizione vera e propria e da qui si cade, poi, nello spiritismo e nel satanismo. E’ tutto un terreno in discesa, molto scivoloso, sono tanti i gradini degradanti che si percorrono inopinatamente, una volta che se ne è preso il primo abbrivio. Si parte dal semplice sbirciar l’oroscopo sulle pagine del quotidiano preferito, si passa per lo scontato “non è vero, ma qualche volta ci credo”, ci si sofferma sulle scemenze di alcune televendite e si finisce per il ritrovarsi con la mente imbavagliata da ragionamenti e comportamenti in sé deboli, ma estremamente capziosi e lusinghevoli.

Don Antonino, ordinato sacerdote nel 1964 e parroco di Castelmauro nella sorella Diocesi di Termoli-Larino, membro dell’Istituto Gesù sacerdote, collaboratore pastorale molto affiatato con alcuni parroci della nostra Diocesi, verrà a ricordarci che “dove Dio ha costruito una chiesa, il demonio vuol costruire una cappella” (Martin Lutero), proprio perchè “il demonio non può nulla sulla nostra volontà, pochissimo sulla nostra intelligenza e tutto sulla nostra fantasia”(Karl Huysmans).

Mi piace questo paragone: la cronaca ha riferito che il 22 febbraio scorso “a Genova è stato arrestato uno che risultava invalido al 75%, con tanto di pensione: il suo presunto deficit, però, non gli impediva di scalare le facciate degli edifici per svaligiare appartamenti. Il ladro-acrobata, un 57enne genovese, è stato arrestato dalla polizia mentre si calava dal balcone di un appartamento del quartiere residenziale di Albaro con in spalla un sacco con la refurtiva” (notizie Ansa). Satana noi lo riteniamo inoperoso, lo abbiamo messo in pensione, ma in realtà ci deruba ed inquina il sentimento e la realtà più bella che possediamo: la fede religiosa.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti, ma in particolare a quanti sentono la suggestione dell’occulto e del diverso, a quanti hanno a che fare con persone dalla fede insicura, plagiate e vittime di televendite accattivanti, o dedite a pratiche di sincretismo religioso.Trivento, 5 marzo 2009

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    L'8 dicembre il Vescovo Claudio presenterà un omaggio floreale alla statua del Cuore Immacolato di Maria

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia