S. E. mons. Giancarlo Bregantini, Arcivescovo Metropolita di Campobasso-Bojano, relatore nella terza conferenza quaresimale a Trivento | Diocesi di Trivento

Editoriale

S. E. mons. Giancarlo Bregantini, Arcivescovo Metropolita di Campobasso-Bojano, relatore nella terza conferenza quaresimale a Trivento

S. E. mons. Giancarlo Bregantini, Arcivescovo Metropolita di Campobasso-Bojano, relatore nella terza conferenza quaresimale a Trivento

Martedì 17 marzo, ore 18.00, presso il salone del Centro sociale di Colle san Giovanni, S. E. mons. GianCarlo Bregantini, Arcivescovo Metropolita di Campobasso-Bojano, terrà una conferenza che avrà per tema “Come si può essere santi oggi!”

La relazione di Mons. Bregantini sarà su "Come si può essere santi oggi!", tema attuale e importantissimo per la riscoperta e l’attualizzazione della propria vocazione cristiana: è finito il tempo nel quale la santità era qualcosa da ammirare, oggi la si deve cercare, costruire e testimoniare. Tempo fa l’arcivescovo di Monreale Cataldo Naro parlava di una vera e propria «metamorfosi» della santità avvenuta nel corso del Novecento, quando spiegava che si è passati dall’ammirazione e dalla devozione per alcune le virtù eroiche di alcune figure eccezionali, a una santità quotidiana, rivolta a tutti. I santi di oggi non sono più le statuine da mettere e venerare sugli altari circonfusi di incenso e riscaldati da candeline devozionali, ma tanti begli esempi di professioni e di vocazioni cristiane ben riuscite.

Da poco più di un anno mons. Giancarlo Bregantini è l’Arcivescovo Metropolita di Campobasso-Bojano, comunemente e amabilmente chiamato dai fedeli e dai sacerdoti della sua chiesa Padre Giancarlo. Sua Eccellenza mons. Bregantini è nato a Denno (Trento) il 28 settembre 1948 e appartiene alla Congregazione dei Padri Stimmatini, Congregazione presso la quale ha frequentato tutto il ciclo scolastico normale fino a conseguire poi la Licenza in Storia della Chiesa presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. È stato ordinato sacerdote il 1° luglio 1978 nella Cattedrale di Crotone. Negli anni 1976-87 durante la sua permanenza nella diocesi di Crotone, è stato docente di Storia della Chiesa nel Pontificio Seminario Teologico Regionale di Catanzaro, insegnante di Religione nell'Istituto Nautico di Crotone, delegato diocesano per la Pastorale del Lavoro, cooperatore della parrocchia Santa Chiara in Crotone, cappellano del Carcere Circondariale di Crotone. Nell'Arcidiocesi di Bari-Bitonto, è stato Parroco di san Cataldo in Bari, ha insegnato Storia della Chiesa nello studentato teologico interreligioso pugliese e dal 1992, cappellano dell'Ospedale C.T.O. di Bari; membro del consiglio dei consultori e insegnante di religione in un istituto privato di religiose. Il 12 febbraio 1994 papa Giovanni Paolo II lo nomina alla sede vescovile di Locri-Gerace, viene consacrato Vescovo il 7 aprile 1994. La chiesa particolare di Locri-Gerace ancora non cessa di benedire il Signore per questa straordinaria figura di Vescovo-Pastore tutto consumato per il bene dei suoi fratelli la cui presenza e parola è stata punto di riferimento religioso e morale per tutti. Dal maggio 2000, è anche Presidente della Commissione C.E.I. per i Problemi Sociali e Lavoro, Giustizia e Pace e Salvaguardia del Creato.

L'8 novembre 2007, Papa Benedetto XVI lo ha nominato Arcivescovo di Campobasso-Boiano. Ha preso possesso della sua nuova arcidiocesi sabato 19 gennaio 2008. In Campobasso sta seminando la parola del Signore, a profusione continua e a piene mani, con una capacità di convinzione tutta particolare, con uno stile efficacissimo e con una delicatezza di espressioni: è dir poco affermare che incantano. Lo sanno bene i telespettatori de Telemolise i quali, ogni giovedì sera, disertano programmi più reclamizzati per fare quel pieno di spiritualità che l’illustre presule dispensa con serena dolcezza (scherzi a parte, ma è la pura verità).

Mons. Bregantini torna per il secondo anno consecutivo ad impreziosire i nostri incontri quaresimali e sicuramente noi, conquistati dal suo carisma di gran conferenziere che apporta sempre e dovunque una sana ventata di ottimismo, saremo in tanti ad accogliere con commozione le sue convinte e convincenti parole, impastate di tenerezza e dispensatrici del lievito di coraggio, per impegnarci al recupero di una fede più incarnata nella vita quotidiana.

Trivento, 16 marzo 2009

Ultime news

  • descrizione

    Concerti nelle chiese: trent'anni d'allegra anarchia

    15 novembre 2017News
  • descrizione

    Sabato 21 ottobre c'è stato il primo incontro di preghiera e di meditazione del Vescovo Claudio con le religiose della Diocesi di Trivento

    Trivento, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Conferenza in occasione dei 500 anni dall’inizio della Riforma protestante

    Vasto, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Il nuovo parroco di Pietracupa don Simone Iocca

    Pietracupa, 21 ottobre 2017Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia