Un appello dall’Altomolise: Salviamo la Carpinone - Sulmona | Diocesi di Trivento

News

Un appello dall’Altomolise: Salviamo la Carpinone - Sulmona

Il sindaco di Carovilli Cinocca, coinvolgendo gli amministratori dei Comuni i cui territori sono attraversati dalla linea ferroviaria, si è fatto promotore di una vibrante protesta: Salviamo la Carpinone – Sulmona. E si dice disposto anche ad un ultimo gesto simbolico occupare e bloccare le strade dell'Altomolise, per riportare l'attenzione sulla storica tratta Sulmona-Carpinone.

È questa la tratta ferroviaria che collega l'Abruzzo con il Molise, quasi un cordone ombelicale vitale che ha collegato in questi decennil'Alto Molise al capoluogo di Provincia e al vicino Abruzzo. Infatti, lungo il suo percorso, troviamo la porta d'accesso al Parco Nazionale di Abruzzo e Molise, alle rinomate stazioni sciistiche di Roccaraso e Rivisondoli, come pure a tanti borghi bellissimi.

Il Senatore Di Giacomo scrive: "questa è un'opera di grande ingegneria, con gallerie e viadotti che si alternano in un territorio spesso innevato. Io la conosco bene, per averla utilizzata quando, da adolescente, partivo da Carovilli per raggiungere Isernia dove frequentavo il glorioso " O. Fascitelli ". Ma da circa un anno questa tratta ferrata non vede più locomotive o vagoni attraversarla, ma oggi sembra che qualcuno voglia cancellare anche le tracce della memoria. Sembra che RFI, titolare della tratta, abbia deciso di "tagliare" i binari alla stazione di Carpinone. Io gli esprimo la mia totale solidarietà e metto a disposizione di questa causa il mio ruolo di parlamentare molisano, non solo per evitare che la ferrovia venga materialmente smantellata, ma anche per individuare un nuovo progetto, che coinvolga le Istituzioni dell'Abruzzo, che faccia rivivere la tratta e ridia visibilità a tutto il territorio del bellissimo Alto Molise".

L'associazione culturale "Amici della ferrovia Lerotaie Molise" di Isernia, tra l'altro, ha scritto: "Gli assessorati ai trasporti delle regioni Abruzzo e Molise, per esigenze di bilancio o forse anche per un inesistente programma di razionalizzazione e di ridistribuzione dei servizi di trasporto treno-gomma, hanno indotto Rete ferroviaria italiana, vista la persistente assenza di un valido progetto di rilancio proposto da entrambi gli enti regionali interessati, di procedere al ‘taglio' del binario che si dirama da Carpinone verso Sulmona. Modifica che, a dire di Rfi, servirà a velocizzare la direttrice verso Campobasso e consentirà la chiusura della stazione di Carpinone, la quale verrà declassata a semplice fermata impresenziata.... La misura è oramai colma e se non si attua una repentina inversione di tendenza con un intervento programmatico valido e duraturo, si rischia di trovarsi ad un punto di non ritorno per una tratta ferroviaria, la Sulmona-Carpinone, che in altre realtà d'Italia avrebbe sicuramente ben altra considerazione. Infatti linee turistiche come la Siena-Asciano-Monte Antico oppure nel bergamasco la Palazzolo-Paratico Sarnico hanno da tempo attuato un programma turistico che ha catalizzato numerosi visitatori che grazie al treno hanno la possibilità di conoscere più approfonditamente le bellezze paesaggistiche e le prelibatezze gastronomiche di quelle zone. Le potenzialità turistiche della Sulmona-Carpinone non hanno eguali in Italia, ma sembra che solo i nostri amministratori non se ne siano accorti. Invitiamo, fin da ora, la classe politica regionale ad intervenire energicamente ed immediatamente presso i vertici di Rfi per scongiurare la programmata soppressione definitiva, presentando un programma di sviluppo turistico sulla falsariga di quello attuato per il trenino del Bernina, considerato che l'orografia e le ardite opere infrastrutturali presenti sulla "Transiberiana d'Italia" non hanno nulla da invidiare alla ben più famosa ferrovia svizzera". Ufficio comunicazioni sociali15 gennaio 2012

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    La bellezza della preghiera

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia