La preghiera | Riflessioni

Riflessioni

La preghiera

La preghieraLa preghiera Nell'anima mia ci sono finestre che vorrei dischiudere e così regalare le mie riflessioni agli altri, a tutti coloro che sapranno accoglierle, ma in modo speciale a te che mi leggi, se vorrai, forse, apprezzarle e tenertele tutte per te.

Cogli questo spirito di preghiera, fatti accarezzare anche tu dal senso del mistero, approda nelle dolci spiagge dell'infinito, per sentirti compreso, amato e protetto, abbraccia il mondo della Parola del Signore dove trovi conforto in quelle frasi sempre attuali, così fresche che sanno di buono, di saggio e d'antico, perché esse sono così leggere che asciugano le lacrime segrete di quei pianti, sommessi e prolungati, frutto della tua solitudine.

So che ne hai di bisogno e i testi sacri sono qua, proprio per questo: hanno alimentato le preghiere dei santi, hanno incantato i mistici ed hanno distolto i navigatori erranti dai loro burrascosi viaggi, quando sui meravigliosi passi, come in misteriosi santuari, si sono soffermati a riflettere e pregare, e speriamo che tanti altri vi si fermeranno ancora per trovarvi, in quest'isola splendida di preghiera, un porto sicuro.

Qui sapranno cogliere le inebrianti estasi del mistero, sentiranno il calore, il tocco dolce dell'ala dello spirito, che sfiora i sensi e acquieta l'anima. Prendi e tienile per te anche le più piccole frasi, sono le più gradite, le dolci, speciali carezze del Signore.
Saranno preghiere sparse le tue, che sgorgano spontanee dal cuore e che potresti raccoglierle in un diario virtuale, ma perché ancora non ti decidi a farlo, ce ne sarebbe tanto bisogno? Con la preghiera sono sicuro tu potrai allargare i tuoi orizzonti, saprai dare un senso a tutto quel vocio che hai dentro ed, ecco, conserverai il tesoro di un pugno di preghiere recitate nel tempo e libere di volare, di esprimere le tue ansie e le tue gioie, i tuoi timori e le tue certezze, che rivelano tutto il colore del tuo mondo interiore, e che sono, sempre, prima una dolce e suadente carezza, poi una forte iniezione di speranza.

Le preghiere sono non semplici parole profuse nell'aria, bagnate semplicemente di brina o di rugiada, ma sono emozioni che, come un leggero battito d'ali, partono dal cuore verso il Signore e mentre Gli presentano i bisogni dei poveri, dei semplici, degli umili, diventano per te impegno di conversione, di solidarietà e di santità.

Siano le nostre preghiere colorate di immensa gratitudine, sapide di infinito stupore, mai vuote e tutte così piene di significato, che partano sempre dalla vita e dalla Sacra Scrittura, dalla quale ognuno di noi può attingere continuamente ispirazioni profonde che ti entrano dentro e ti cingono l'animo, e, per la loro grande intensità, infondono l'essenza del brivido, della grazia e del mistero. don Mimì FazioliTrivento (CB), 2 ottobre 2012

Ultime news

  • descrizione

    Il nuovo parroco di Pietracupa don Simone Iocca

    Pietracupa, 21 ottobre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Trivento ricorda con ammirata venerazione il Vescovo mons. Epimenio Giannico

    Trivento, 20 ottobre 2017News
  • descrizione

    Cinquantesimo di sacerdozio di don Alessandro Di Sabato e don Lino Mastrangelo

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Don Simone Iocca nuovo parroco di Pietracupa

    Pietracupa, 18 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia