VENTI DI PACE PER LE FAMIGLIE DELLA SIRIA | News

News

VENTI DI PACE PER LE FAMIGLIE DELLA SIRIA

VENTI DI PACE PER LE FAMIGLIE DELLA SIRIAIniquit� fiscale 18-19gennaio 2014, per la prima volta nei campi di calcio di serie A
PontificioConsiglio per la Famiglia e Caritas Italiana con Lega Calcio Serie A

Il 22 gennaio 2014 si aprirà a Ginevra la nuova sessione dinegoziati sulla Siria: un evento e un’opportunità unica per trasformare i ventidi guerra in venti di pace.
Papa Francesco, nel Discorso di lunedì 13 gennaio al CorpoDiplomatico accreditato presso la Santa Sede, sottolineandoche “occorre ora una rinnovata volontàpolitica comune per porre fine al conflitto”, ha auspicato che taleConferenza “segni l’inizio del desideratocammino di pacificazione”, aggiungendo poi che è “imprescindibileil pieno rispetto del diritto umanitario” e “non si può accettare che venga colpita la popolazione civile inerme,soprattutto i bambini”.

Il Santo Padre ha anche esortato tutti “a favorire e a garantire, in ogni modo possibile, la necessaria eurgente assistenza di gran parte della popolazione, senza dimenticarel’encomiabile sforzo di quei Paesi, soprattutto il Libano e la Giordania, che con generosità hanno accolto nel proprioterritorio i numerosi profughi siriani”. Egli stesso si recherà in MedioOriente nel prossimo maggio per sostenere ogni sforzo per la pace in quellamartoriata regione.

Il Pontificio Consiglio per la Famiglia e Caritas Italiana rilancianodunque con forza questo appello e chiedono la fine del conflitto in Siria, cheha causato un numero altissimo di vittime, milioni di profughi in tutti i paesilimitrofi, oltre un milione di famiglie distrutte.

Due i messaggi forti: educare allapace, globalizzare la solidarietà per costruire una cultura di pace edesprimere vicinanza a chi soffre.
Accanto all’impegno per porre fine al conflitto,proseguono infatti gli aiuti concreti alla popolazione colpita. In occasionedel Pellegrinaggio mondiale delle Famiglie alla Tomba di San Pietro (26 e 27ottobre 2013), il Pontificio Consiglio per la Famiglia in collaborazione con Caritas Italiana a sostegno degli interventi diCaritas Siria aveva già lanciato l’iniziativa di solidarietà: Lefamiglie del mondo per le famiglie della Siria”. Il progetto,che ha la durata di un anno, prevede la fornitura di aiuti umanitarialle famiglie siriane in difficoltà, e prioritariamente con bambini; larealizzazione di alloggi temporanei per le famiglie sfollate; l’assistenzamedico‐sanitaria a malati, bambini eanziani. I beneficiari del progetto sono circa5.400 famiglie siriane (oltre 20.000 persone).

La Lega Calcio
Serie A, con il sostegno del CONI, ha deciso di aderireall’iniziativa del Pontificio Consiglio per la Famiglia e di Caritas Italiana, autorizzando per la prima giornatadi ritorno, 18 e 19 gennaio 2014, negli stadi dei dieci club ospitanti(Atalanta, Bologna, Catania, Chievo Verona, Genoa, Juventus, Milan, Sassuolo,Roma, Udinese), l’esposizione al centro del campo di uno striscione con lascritta “Venti di pace per le famiglie della Siria” e in contemporaneasui maxischermi sarà trasmesso uno spotdi Federico Fazzuoli e Elisa Grecocon immagini dei campi profughilibanesi

Il mondo dello sport non dimenticasituazioni dolorose che colpiscono, in Siria, come in altre parti del mondo,troppi innocenti: la partita della pace si può vincere insieme, con l’impegnodi ognuno.
Un chiaro segnale di come eventiquotidiani possono alimentare VENTI DIPACE.

Per informazioni/donazioni: www.family.vawww.caritas.it


Lo spot

www.family.va18 gennaio 2014

Ultime news

  • descrizione

    Sacramento della Cresima presso la parrocchia di Sant'Antonio Abate ad Agnone

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Recensione del Libro di Don Erminio Gallo

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Spopolati e senza più servizi. I 40 Comuni dimenticati

    18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Nel Santuario di San Gabriele l’incontro annuale dei sacerdoti di Abruzzo e Molise

    Isola del Gran Sasso d'Italia, 16 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia