Che sia il Natale ... Vero | Diocesi di Trivento

Riflessioni

Che sia il Natale ... Vero

Che sia il Natale ... Vero Preparandomi al Natale, durante questi ultimi giorni dell’Avvento, cerco di valorizzare di più il tempo per pensare alla bellezza delle cose, per accorgermi di quando è desiderabile e caldo il sole, non per viaggiare un po’ con la fantasia, ma per mantenere più a lungo le promesse fatte, per avere in cambio qualche certezza: che fioriranno più rose con meno spine, che le cose cambieranno finalmente, che ci sarà più amore, perché nascerà in mezzo a noi Dio-Amore.

Al caro Bambino di Betlemme vorrei dire: Tu, il mio sogno, un sogno vero, ad occhi aperti, non di quelli che svaniscono al primo risveglio, ma di quelli che vivo giorno dopo giorno, sempre con maggiore e forte intensità. Ogni giorno mi meraviglio nel constatare quanto cresce e si rafforza questo sogno, non viene mai meno nei momenti difficili, anzi Tu solo, il mio vero sogno, dal principio e per sempre, Tu solo sei la forza della mia vita.

In questa attesa mi piace ciò che leggo nei Profeti, mi piace ciò che di Te leggo, mi piace perché ci sei Tu in quel momento e, in ogni momento, la tua presenza è accanto a me, comunicandomi quel brivido di gioia che mi avvolge e che mi fa vivere la vera magia del Natale. So che non sei quella presenza che io vorrei, ma sei sempre quella presenza della quale non smetterò mai di godere!

Ma quanta polvere ho da togliere ancora in questo mio spazio di tempo, per lasciarmi conquistare definitivamente dal fascino di quel Bambino. Ma quanta fatica per educare il mio cuore alla sua divina, delicata e dolce presenza, per saperlo accogliere e per ascoltare le sue giuste parole che solo il cuore sa capire e la mente, purtroppo, non sa spiegare.

E quindi non semplicemente dirGli che TI AMO, ma dirGli con fervore: Amore mio, amo solo Te, a Te io apro il libro della mia vita, mentre mi suggerisci quello che mi scompiglia i pensieri e non mi fa capire più niente di quello che pensavo prima, per riempirmi di sensazioni e di pensieri totalmente nuovi e stimolanti.

E, così, il nostro rapporto sarà tutto cambiato, troveremo una nostra dimensione nuova che ci renderà più amalgamati, quasi fusi l'uno nell'altro, in una complicità così profonda da farmi superare tanti ostacoli che troverò inevitabilmente sul mio cammino.

Penso che sarà meraviglioso questo Natale, un Natale veramente speciale, perché sarà un Natale ripieno del dono gratuito del suo infinito Amore.Rosanna CarosellaTrivento (CB), 22 dicembre 2014

Ultime news

  • descrizione

    Un dono da Bakary Sohna del Gambia al vescovo di Trivento

    Schiavi d'Abruzzo, 24 aprile 2018Foto e Video
  • descrizione

    LA POSIZIONE DELLA DONNA NELLA CHIESA: RASSEGNAZIONE O CAMMINO?

    Agnone, 21 aprile 2018News
  • descrizione

    Addio a Don Carmelo Sciullo, partigiano e medaglia d'argento per l'alluvione del '54

    Capracotta, 19 aprile 2018News
  • descrizione

    Corso Ministri Straordinari dell'Eucaristia: primo Seminario a Trivento

    Trivento, 16 aprile 2018News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia