La GMG diocesana | News

News

La GMG diocesana

La GMG diocesanaIn profonda comunione con Papa Francesco e i giovani riuniti a Cracovia, nel Santuario di Santa Maria di Canneto, si è celebrata nei giorni 30 e 31 luglio la Giornata della gioventù diocesana. Dopo l'arrivo e la sistemazione, con la celebrazione penitenziale si è riflettuto sull'incontro di Gesù col giovane ricco. Insieme con lui chiediamo al Maestro: "Cosa dobbiamo fare per ereditare la vita eterna, cioè come possiamo essere felici qui sulla terra e in Cielo?".

Bisogna vivere il Vangelo, mettendo solo il Signore al primo posto. "Fissatolo lo amò": Cristo ci ama così come siamo e ci chiede un salto di qualità per essere veramente felici: solo Lui può regalare a ciascuno di noi un'esistenza vissuta in pienezza, nella gioia e ricolma di gratuità! Questo può avvenire se si compiono tre passi:

  1. Lasciarsi amare da Dio;
  2. amare sé stessi;
  3. donarsi agli altri.

Quando permettiamo al Signore di parlarci per curare le nostre ferite, "tirarci le orecchie", abbracciarci con la sua tenerezza, impariamo che il suo Amore non dipende dalle nostre buone azioni, ma è unicamente il regalo della sua bontà. Impariamo dunque ad accettarci con pregi e difetti e, sostenuti da Lui, ci doniamo a tutti in un continuo cammino di cristificazione!!!

Dopo le confessioni di ciascun giovane e la benedizione eucaristica, è iniziato il collegamento con Cracovia, che ci ha permesso di seguire la Veglia: "Volete lottare per il vostro futuro?", ha detto Papa Francesco. Da "giovani del divano a giovani delle scarpe", con le scarpe ai piedi, bisogna incontrare Dio che ci aspetta nell'assetato, nell'affamato, nel migrante.

Bisogna lasciare un'impronta indelebile del proprio passaggio, abbandonando una falsa libertà che rende i ragazzi "intontiti e imbambolati". 

Alle 21 la cena con insalata di riso, pizza, rustici, e a seguire la serata con musica e balli all'anfiteatro, ci ha permesso di festeggiare con allegria la bellezza dello stare insieme e di condividere le nostre esperienze. Inoltre, come i giovani a Cracovia, anche noi abbiamo dormito sotto le stelle, all'ombra del campanile del Santuario, sotto lo sguardo della Madonna del Sorriso.

La mattina seguente alle ore 10 il passaggio per la Porta della Misericordia e la celebrazione eucaristica presieduta dal nostro Vescovo, hanno concluso queste splendide giornate che speriamo possano essere sempre più l'occasione per un incontro con il Signore sempre più vivo e capace di creare cristiani autentici e coraggiosi.Don Simone IoccaSantuario di Canneto, 1 agosto 2016

Ultime news

  • descrizione

    Il nuovo parroco di Pietracupa don Simone Iocca

    Pietracupa, 21 ottobre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Trivento ricorda con ammirata venerazione il Vescovo mons. Epimenio Giannico

    Trivento, 20 ottobre 2017News
  • descrizione

    Cinquantesimo di sacerdozio di don Alessandro Di Sabato e don Lino Mastrangelo

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Don Simone Iocca nuovo parroco di Pietracupa

    Pietracupa, 18 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia