Padre Jean Pierre è il nuovo parroco di Celenza | Diocesi di Trivento

News

Padre Jean Pierre è il nuovo parroco di Celenza

Padre Jean Pierre, parroco di Celenza sul Trigno

«Da oggi il nome di Celenza è scritto nel registro del Santuario della Congregazione dei Missionari di Nostra Signora De La Salette a Grenoble, nel cuore di Maria» risuonano solenni e bene augurali le parole di Sua Eccellenza il vescovo di Trivento mons. Claudio Palumbo, che ha nominato con bolla del 4 ottobre 2019, ai sensi dell'art. 540 del d.c., Padre Jean Pierre, parroco di Celenza sul Trigno, e ieri, 12 ottobre, lo ha presentato alla comunità celenzana – presenti autorità civili e religiose – che ha gremito la chiesa di S.M. Assunta. Padre Jean Pierre, infatti, appartiene a quella Congregazione della quale avrà anche un collaboratore entro la fine dell'anno, come mi assicura, sorridente e disponibile, nella breve intervista concessami al suo arrivo in Piazza del Popolo. Classe 1969, nato a Faravdhitra-Antanifotsy (Madagascar), nominato sacerdote il 30 luglio 2000, ha fatto esperienza come vice parroco a Torino e Napoli, poi nel Santuario dei SS. Cosimo e Damiano di Isernia e quindi nella diocesi di Trivento.

Alla domanda sugli obbiettivi della Congregazione, precisa: conversione e riconciliazione. Di riconciliazione parla il vescovo nell'omelia e, cogliendo piacevolmente di sorpresa i parrocchiani presenti, annuncia, prendendo spunto dal brano del vangelo del giorno sulla guarigione dei lebbrosi, che il Santuario di San Donato diventerà una "clinica spirituale", non solo di Celenza, ma del territorio; accoglierà i fedeli, non solo in occasione delle feste patronali, ma nel corso dell'anno, provenienti, lungo la fondovalle Trigno, da Vasto e da Isernia. Ecco il significato, il senso, la finalità della nomina di padre Jean Pierre e del suo collaboratore.

Campane a distesa che suonavano a festa e banda musicale di Gissi del M.tro Nicola Mariani, in un pomeriggio ottobrino mite e accogliente, hanno annunciato l'evento lieto e storico. Ne hanno espresso la portata il Sindaco dei Ragazzi, con il suo affettuoso e caloroso intervento di saluto, e il sindaco Walter Di Laudo che affida fiducioso la cittadina celenzana al nuovo parroco, e chiede alla comunità intera la massima collaborazione. Un paese difficile Celenza, che risente come gli altri delle zone interne della crisi economica e di lavoro, vivace dal punto di vista culturale e politico, che sa essere generoso e determinato a difendere la sua identità.

Celenza è pronta – continua il Sindaco – dopo aver espresso gratitudine ai sacerdoti Don Luca e don Osvaldo, parroci di Roccavivara e San Giovanni Lipioni, che si sono alternati nelle funzioni religiose nella sede celenzana rimasta vacante dopo la morte di don Rosario D'Ambrosio (26 febbraio 2019), a riprendere il cammino religioso con più impegno e con una novità entusiasmante.

Il vescovo ha ringraziato i presenti, quanti si sono prodigati per la riuscita della cerimonia, il coro parrocchiale, sempre a disposizione, per il suo contributo.
L'atrio del palazzo municipale ha accolto, a chiusura della cerimonia religiosa, i numerosi cittadini per il rinfresco offerto dall'amministrazione comunale.

Rodrigo CieriCelenza sul Trigno, 16 ottobre 2019

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    La consacrazione del nuovo altare di San Casto e il centenario delle Suore Piccole Discepole di Gesù

    Trivento, 26 agosto 2019News
  • descrizione

    Insediamento dei Padri Caracciolini P. Cleophas Paluku Masudi e P. Jean Baptiste Kambere

    Agnone, 28 dicembre 2018News
  • descrizione

    L'insediamento dei padri caracciolini ad Agnone

    Agnone, 28 dicembre 2018Foto e Video
  • descrizione

    Il Vescovo Claudio presenta la comunità religiosa dei Padri Salettiani

    Trivento, 23 dicembre 2018News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia