50° di Ordinazione Sacerdotale di Don ANTONIO PIZZI (1956 - 2006) | Diocesi di Trivento

News

50° di Ordinazione Sacerdotale di Don ANTONIO PIZZI (1956 - 2006)

Mons. Domenico Scotti, Vescovo di Trivento, appena tornato da Roma dalla visita “ad limina Apostolorum”, sabato 25 novembre, alle ore 17.00, presiede a Fossato, nella chiesa di Santa Maria Assunta, ricca di preziose opere d’arte, per il cinquantesimo di sacerdozio del parroco don Antonio Pizzi, sacerdote, storico, poeta, archivista.

La concelebrazione, alla quale parteciperanno anche molti confratelli, ha il valore di ringraziamento a Dio per il dono di una vocazione vissuta da don Antonio in una vita sacerdotale serena, nella completa e gioiosa donazione di sé, in totale dedizione al Signore e a pieno servizio verso il suo popolo.

Don Antonio è nato a Roccaspromonte di Castropignano (CB) l’8 giugno 1931 da Giulio e Petti Carmela. A causa della guerra mondiale fu costretto a iniziare gli studi in paese, presso la parrocchia, all’ombra del campanile, e poi li ha completato a Trivento nel Seminario Vescovile. Mentre tutti gli studi liceali e il corso completo di Teologia li ha frequentati a Chieti, presso il valente Pontificio Seminario Regionale.
Il primo luglio 1956, il compianto e santo Vescovo di Trivento Epimenio Giannico lo ha ordinato sacerdote nella chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta in Fossato (CB). Lo stesso mons. Giannico, originario di Atessa, il 25 novembre dello stesso anno lo nominò coadiutore parrocchiale per elevarlo, successivamente, alla dignità di parroco, ufficio che don Antonio ininterrottamente ha ricoperto fino ad oggi per quasi quarantanove anni.
Per molto tempo ha rivestito anche il ruolo di Direttore dell’Archivio Diocesano della Curia di Trivento, prezioso e ricchissimo di documenti, avendo egli conseguito il diploma di archivista presso il prestigioso Archivio Segreto Vaticano.
Mesi or sono Don Antonio è salito alla ribalta della cronaca nazionale avendo egli in modo provocatoriamente efficace annunciato di voler mettere in vendita il monumentale altare barocco, quanto di più bello e prezioso possiede la comunità fossaltese, perché per l’incuria e le reiterate promesse “da mercante” degli Enti preposti alla conservazione dei beni artistici, il manufatto, ormai consunto dal tempo, rischia di sfaldarsi roso dai tarli.
Negli ultimi anni don Pizzi ha dato alle stampe anche tre voluminosi testi che raccolgono le memorie di Fossato e di Roccaspromonte: questo per far in modo che il passato non si cancelli mai, ma resti vivo nell’animo dei residenti, nostalgici ed orgogliosi di così grande storia, semplice, onesta e pulita. Le notizie storiche, affidate alle generazioni future, sono impreziosite con foto originali, grafici riassuntivi, tabelle esplicative, il tutto intervallato da poesie bellissime, che evidenziano un profondo animo poetico dal forte timbro evocativo, con un afflato tutto particolare, consolatorio e sognatore: è il soffio della nostalgia che come una mano incantata sfiora il prato dei ricordi e riaccende la speranza.
Ma al di là delle esperienze poetiche e delle ricerche storiche, conservate nelle “sudate carte”, don Antonio resta nel cuore della sua gente, perché in tutti questi anni è sempre stato vicino a tutti, soprattutto quando i dolori e le prove della vita, o le angosce e le incertezze del domani, hanno tentato di bloccare, paralizzare o indebolire l’animo dei suoi parrocchiani, egli ha ridato cuore, voglia e speranza di vivere, con estrema delicatezza e con efficace prudenza.

Il vescovo Scotti ringrazierà don Antonio per tutto quello che ha fatto di buono e di bello in tutti questi anni, i suoi paesani gli sono grati perché ha fatto capire che essere sacerdote è meraviglioso, sempre e comunque, in ogni luogo e in tutte le età della vita.

(I Sacerdoti che intendono concelebrare portino camice e stola.) Fossalto (CB), 22 novembre 2006

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Cinquantesimo di sacerdozio di don Alessandro Di Sabato e don Lino Mastrangelo

    Agnone, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Il nuovo parroco di Pietracupa don Simone Iocca

    Pietracupa, 21 ottobre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Don Simone Iocca nuovo parroco di Pietracupa

    Pietracupa, 18 ottobre 2017News
  • descrizione

    Una chiacchierata tra Alda Belletti e Don Costantino Carnevale

    Capracotta, 10 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia