A breve la consegna del Progetto Pastorale sulla Famiglia | Diocesi di Trivento

Riflessioni

A breve la consegna del Progetto Pastorale sulla Famiglia

La stesura del progetto pastorale diocesano sulla famiglia è finalmente in dirittura di arrivo: il Vescovo mons. Scotti lo consegnerà alla Diocesi sabato 15 dicembre, in Cattedrale, alle ore 17.00.

Prima di ripetere il fatidico alea iacta est, è ora il caso di fare qualche debita riflessione, alla luce degli incontri impegnativi e delle proficue discussioni espletate a tutti i livelli di partecipazione.

L’idea di un progetto pastorale sulla Famiglia è quanto mai bella, accattivante, meritevole, improcrastinabile. Ma attenzione, l’abruzzese Ennio Flaiano ripeteva spesso: “Oggi anche il cretino è pieno di idee”. Voglio dire che importante è, a questo punto, sapersi decidere ad attuare le idee, a renderle concrete, perché i sogni non abortiscano, né “muoiano all’alba”.

Lo sappiamo bene che “Nulla di più difficile e tuttavia di più prezioso sta nel sapersi decidere”, come affermava Napoleone,che di strategie operative se ne intendeva, e come!

La vera nostra difficoltà in un primo momento “non sta nel credere nelle nuove idee, ma nel fuggire dalle vecchie”, come giustamente avverte John Maynard Keynes. Cioè dobbiamo essere capaci di sconfiggere l’apatia, il conformismo, il “che ci possiamo fare noi se, purtroppo, è stato sempre così”

Meriteremo l’ammirazione e il consenso non se facciamo un piano pastorale scritto, ma se tutto quanto sta scritto diventa coinvolgimento comune e convinto, dei laici e dei presbiteri, e ciò non per fare un piacere al nostro Vescovo, ma per il bene di tutta la Diocesi. Anche perché vi sono nella vita degli individui e delle comunità “momenti solenni, supremi, nei quali si decidono le sorti di un lungo avvenire”, come scriveva Mazzini. Ed è proprio questa una di quelle occasioni grandi ed irripetibili, anche perché le incertezze i veri tarli e i pericolosi corrosivi ce li coviamo dentro di noi e sono proprio questi che finora hanno fatto fallire tante altre belle e lodevoli iniziative, il Sinodo Diocesano per esempio.

“Il vero progresso si deve alla forza delle personalità, non dei principi”, tuonava Oscar Wilde e ribatteva Johann Wolfgang von Goethe “Le idee ispirate dal coraggio sono come le pedine negli scacchi, possono essere mangiate, ma possono anche dare avvio ad un gioco vincente”.

Allora, nel nostro proporre questo piano comune, possiamo sentirci confortati e incoraggiati anche dalla forza delle parole pronunciate da Benedetto XVI proprio domenica 14 novembre, all’Angelus:“E’ la logica della condivisione, con cui si esprime in modo autentico l’amore per il prossimo. Ci aiuti san Martino a comprendere che soltanto attraverso un comune impegno di condivisione, è possibile rispondere alla grande sfida del nostro tempo: quella cioè di costruire un mondo di pace e di giustizia, in cui ogni uomo possa vivere con dignità…”.

L’augurio, che parte dal cuore ed è accompagnato dalla preghiera di tutta la nostra chiesa diocesana, è che questo Progetto, donatoci e voluto dal nostro Vescovo, con il contributo e l’impegno di tutti, possa diventare presto segno di speranza e di ripresa spirituale nel quotidiano affrontare i gravi problemi che incalzano la Famiglia e che le fanno sperimentare la grande fragilità a livello di realtà umana e civile.

Don Mimì Faziolidi don Mimì FazioliTrivento (CB), 21 novembre 2007

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    La bellezza della preghiera

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia