Riflessione "triplice" | Diocesi di Trivento

Riflessioni

Riflessione "triplice"

Tra qualche giorno con la scusa del Carnevale molti correranno il rischio perdersi per le strade di una epidemica distrazione trasgressiva e faranno tanta fatica, poi, ad entrare nel clima della Quaresima, per “fare così esperienza della potenza di Dio che, come ascolteremo nella Veglia pasquale, "sconfigge il male, lava le colpe, restituisce l'innocenza ai peccatori, la gioia agli afflitti. Dissipa l'odio, piega la durezza dei potenti, promuove la concordia e la pace", così come ci ha ricordato il Santo Padre nel suo messaggio per la Quaresima 2009, citando le parole del preconio pasquale.

Ecco allora un triplice suggerimento: ognuno di noi, nel frattempo, dovrà provvedersi di:

  • una sveglia per ascoltare la voce di Dio nel profondo del silenzio:
  • >
    e far proprie le parole di S. Teresa D'Avila “Niente ti turbi, niente ti spaventi. Tutto passa, solo Dio non cambia. La pazienza ottiene tutto. Chi ha Dio non manca di nulla: solo Dio basta! Il tuo desiderio sia vedere Dio, il tuo timore, perderlo, il tuo dolore, non possederlo, la tua gioia sia ciò che può portarti verso di lui e vivrai in una grande pace."


  • una rosa per abituarsi a lodare e ringraziare Dio, con il profumo di una risposta generosa:

  • Proprio perché, come dice il Talmud, “Dio non chiede che il cuore” noi sì, vogliamo andare dietro a Lui e dirgli con forza e convinzione: “Sì, voglio venire dietro a te, o divino Maestro, accettando la mia croce quotidiana. Attirami a te, o Signore. Stretta è la via, ma essa conduce al Paradiso.
    Nel cammino mi appoggerò a te, mia guida e mio conforto”.


  • una sedia sulla quale soffermarsi, non per adagiarsi alle lusinghe dell’ozio, ma per darsi un tempo per riflettere, per pensare e per pregare:

  • e così si capirà e si gusterà meglio, come suggeriva Padre Lino Pedron, “la gioia d’avere Dio per Padre, la gioia di essere suoi figli, gioia di avere fiducia nel suo immenso amore, gioia di abbandonarci nelle sue mani sovrane! Gioia di poter bussare ogni momento alla sua porta, di trovare sempre benevola accoglienza! Gioia di farci ascoltare quando gli parliamo, di farci esaudire quando lo preghiamo! Gioia di vivere in accordo con la sua volontà,di lasciarci guidare secondo la sua Provvidenza. Gioia di ricevere tutto dal suo cuore generoso; gioia di ringraziarlo, d’ammirare la sua bontà! Gioia di guardarti, i credere nella sua presenza, di rivolgerci a Lui, e di chiamarlo Padre!”.

    Gioia d’averti per Padre, gioia d’essere tuoi figli, d’offrirti in tuo Figlio il nostro cuore filiale. Gioia di avere fiducia nel tuo immenso amore, di abbandonarci nelle tue mani sovrane! Gioia di poter bussare ogni momento alla tua porta, di trovare sempre benevola accoglienza! Gioia di farci ascoltare quando ti parliamo, di farci esaudire quando ti preghiamo! Gioia di vivere in accordo con la tua volontà, di lasciarci guidare secondo la tua rovvidenza. Gioia di ricevere tutto dal tuo cuore generoso; gioia di ringraziarti, d’ammirare la tua bontà! Gioia di guardarti, di credere nella tua presenza, di rivolgerci a te, di chiamarti Padre!

    Un pensiero per riflettere
    Dio mio, che abisso misterioso questa vita e questa morte, che ognuno di noi deve affrontare.
    Dacci di vivere nell'amore per poter morire nell'amore.
    Chiara Lubich

    Don Mimì Fazioli

    di don Mimì FazioliTrivento (CB), 16 febbraio 2009

    Ultime news

    • descrizione

      Recensione dell'ultimo libro di Don Erminio Gallo

      Agnone, 9 ottobre 2018News
    • descrizione

      Inizio del corso per fidanzati

      Santuario di Canneto, 8 ottobre 2018News
    • descrizione

      Partita la Scuola di Teologia "San Casto" ad Agnone

      Agnone, 8 ottobre 2018News
    • descrizione

      Il saluto di mons. Santucci a Papa Giovanni Paolo II

      Agnone, 8 ottobre 2018Foto e Video
    Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia