La benedizione della campana "Santa Maria delle Grazie" di Poggio Sannita | Diocesi di Trivento

News

La benedizione della campana "Santa Maria delle Grazie" di Poggio Sannita

La benedizione della campana

Numerosi sono stati i presenti intervenuti alla cerimonia, tra i quali anche il Sindaco, Tonino Palomba, il Presidente del Comitato Civico per Caccavone, Orazio La Rocca, il Responsabile dell’Arte Sacra della Diocesi di Trivento e Vicario Foraneo di Trivento, Don Gigino Moscufo, il Presidente del Comitato Campana, Geom. Alfonso Falcione, i Vice Presidenti, Arnaldo Ottobrino e Palomba Benedetto, e diversi cittadini.

La cerimonia di benedizione è stata officiata dal Vescovo di Trivento, S.E.R. Mons. Domenico Angelo Scotti, che quando i capo fonderia, Armando Marinelli e Pasquale Marinelli, hanno dato il segnale della completa liquefazione del bronzo alla temperatura di 1.600 C°, si è avvicinato alla fornace e ha recitato la preghiera in latino tradizionale per la benedizione del metallo fuso, invocando il Signore affinché esso dia vita ad una creatura benedetta nella Campana dedicata alla Madonna.

Il Parroco Don Francesco Martino ha letto il Vangelo del Giorno, che nella gioia dell’Ottava di Pasqua, ha raccontato la pesca miracolosa avvenuta nel lago di Tiberiade dopo la Resurrezione di Gesù e la manifestazione del Risorto che raduna i suoi, conferma la loro missione, e li invita a mangiare con lui. Quindi, con grande apprensione e attenzione, palpabile nei volti di tutti, è stato ripulito il canale di scorrimento del metallo fuso da parte delle maestranze della fonderia Marinelli dal carbone rovente, tenuto lì per mantenere a temperatura ottimale il canale della colata.

Sono state intonate le Litanie della Madonna da parte del Vescovo, e nel momento in cui è stata invocata la Madonna con il titolo di “Santa Maria”, invocazione ripetuta da parte di tutte le maestranze, è stato aperto il canale del forno e una colata rovente, incandescente e con una scia iridescente e luminosissima rapidamente si è incanalata verso la forma della falsa campana, sotterrata nella sabbia, per impedire la dispersione del bronzo.

La colata è durata per tutto il tempo della recita delle Litanie. E’ stato questo il momento più delicato dell’operazione, in quanto un arrestarsi o un raffreddarsi della colata avrebbe potuto compromettere il lavoro di un intero anno. Tutto è andato fortunatamente liscio, e un applauso liberatorio, con brindisi finale, ha sottolineato la cerimonia.

Il Presidente del “Comitato pro Campana - Santa Maria delle Grazie”, Geom. Alfonso Falcione, ha commentato: “In questo momento siamo presi da due diversi tipi di sentimenti: con tristezza abbiamo visto liquefarsi, con la distruzione della campana vecchia, un pezzo importante della nostra storia recente e della nostra vita di paese, quella che ci ha accompagnato durante tutto il XX° secolo. Nello stesso tempo, con gioia e letizia, abbiamo visto rinascere, in questo principio del secolo XXI°, una nuova campana: questa segnerà la nostra vita futura, sperando che suoni soprattutto ci convochi e ci annunci sempre e solo lieti e fausti avvenimenti. E’ il mio un auspicio di pace per l’intera comunità poggese”.

Il Sindaco, sig. Tonino Palomba, ha ringraziato tutti coloro che con coraggio si sono impegnati per raggiungere questo brillante risultato, a cui anche l’Amministrazione comunale, per vicinanza a tutta la cittadinanza, ha dato il suo contributo alla fusione di questa campana, avvenimento unico di storia e di feconda cultura per tutta la fiera “civitas” di Poggio Sannita.

Il Presidente del Comitato Civico, sig. Orazio La Rocca, ha ringraziato tutti i Poggesi entusiasti di questo evento, autentico orgoglio per tutti i cittadini anche non residenti, ed ha ricordato l’impegno de “L’Associazione dei Poggesi a Roma” per l’organizzazione dell’evento di festa per il prossimo 10 giugno, quando, in Piazza San Pietro, la Campana sarà solennemente benedetta dal Papa Benedetto XVI e, nel pomeriggio, presso il Santuario del Divino Amore, il nostro Vescovo, S.E.R. Mons. Domenico Angelo Scotti, celebrerà una S. Messa di ringraziamento alla quale interverranno tutti i Poggesi, quelli provenienti da Poggio Sannita e quelli residenti nella capitale.

Don Francesco MartinoAgnone (IS), 21 aprile 2009

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    Nuovi siti di Missio e di Popoli e Missione, diretti da Giulio Albanese

    Trivento, 13 dicembre 2017News
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    L'8 dicembre il Vescovo Claudio presenterà un omaggio floreale alla statua del Cuore Immacolato di Maria

    Trivento, 7 dicembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia