Noi e l'energia elettrica | Diocesi di Trivento

News

Noi e l'energia elettrica

Noi e l'energia elettricaAbbiamo letto il testo della nuova proposta di legge regionale n. 165/09 sull’eolico.
Siamo convinti che si tratti di un grave passo all’indietro rispetto al testo della legge n. 15 del 21 maggio 2008 bocciata dalla Consulta e pensiamo che il pericolo che il territorio regionale possa diventare un paesaggio lunare non sia una prospettiva immaginaria, ma reale.

Quando nel nostro piccolo Comune, Duronia, abbiamo vissuto la prospettiva della realizzazione di due cosiddetti parchi eolici, ci siamo costituiti come comitato ed abbiamo lottato con le forze che avevamo per far valere le ragioni della difesa del territorio dagli attacchi sconsiderati di lobbies economiche che atterrano in Molise unicamente per fare affari.
Purtroppo tanti sono quelli che abboccano a simili specchietti per le allodole o che scientemente li sostengono.

In un convegno tenuto a Duronia con gl’interventi di Giovanni Iannantuono e Mario Iannantuono abbiamo cercato di porre le basi per uno studio allargato sul tema dell’energia ed in parte ne riportiamo i risultati nella recente nostra pubblicazione dal titolo “Se si sveglia l’utopia…”.

Abbiamo letto l’appello allarmato del consigliere regionale Michele Petraroia ed ovviamente ne condividiamo le preoccupazioni.
Come sempre siamo disposti ad assumerci tutte le nostre responsabilità di cittadini, ma crediamo che per affrontare il problema energetico in regione, soprattutto dopo la legge nazionale che addirittura ci riporta al nucleare, ci sia bisogno di una mobilitazione massiccia non solo per opporsi alla politica del governo nazionale e di quello regionale, ma per elaborare un’idea democratica positiva sulla produzione ed il consumo di energia.

Due anni fa abbiamo promosso alcune assemblee sul territorio per discutere della questione e farne partecipe l’opinione pubblica.
Oggi abbiamo bisogno anzitutto di impegnare gli abitanti della regione per bloccare la legge n. 165/09, magari con un’imminente manifestazione nel capoluogo regionale.
Crediamo, poi, che la via migliore per portare avanti la discussione sul tema energetico sia quella di impegnare scienziati e tecnici presenti sul territorio del Molise, così come le forze politiche, le associazioni ambientaliste ed in generale i cittadini per elaborare una proposta di legge di iniziativa popolare.

Sono due proposte concrete che lanciamo all’attenzione generale con la speranza che possano sbloccare la via verso la mobilitazione.
Questo concretamente intendiamo quando parliamo del radicamento dei partiti sul territorio: affrontare i problemi di vita degli abitanti ed elaborare idee per la loro soluzione migliore.
Per quello che ci riguarda, ovviamente siamo disponibili all’impegno e sicuri che, se riusciamo a costruire rete, tanti saranno i Molisani pronti a lavorare per la comunità.

Costruire sinergie per operare nel servizio agli altri è il compito della politica ed è quello che tutti abbiamo il dovere di fare, rinunciando a delegare agli altri scelte che devono invece essere sempre più allargate e condivise. Umberto BerardoTrivento (CB), 14 luglio 2009

Ultime news

  • descrizione

    Concerti nelle chiese: trent'anni d'allegra anarchia

    15 novembre 2017News
  • descrizione

    Sabato 21 ottobre c'è stato il primo incontro di preghiera e di meditazione del Vescovo Claudio con le religiose della Diocesi di Trivento

    Trivento, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Conferenza in occasione dei 500 anni dall’inizio della Riforma protestante

    Vasto, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Il nuovo parroco di Pietracupa don Simone Iocca

    Pietracupa, 21 ottobre 2017Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia