L’omaggio alla statua dell'Immacolata in piazza di Spagna a Roma | Diocesi di Trivento

La voce del Papa

L’omaggio alla statua dell'Immacolata in piazza di Spagna a Roma

L’omaggio alla statua dell'Immacolata in piazza di Spagna a RomaMartedì, l’8 dicembre, Il Papa, davanti alla statua di piazza di Spagna, ha difeso gli invisibili ed elevato una preghiera: «Grazie Madre Santa per il messaggio di speranza».

Papa Benedetto XVI, rendendo l’omaggio alla statua dell'Immacolata in piazza di Spagna, ha detto: «Il male ci rende insensibili… Nella città vivono o sopravvivono persone invisibili che ogni tanto passano in prima pagina ma vengono sfruttate fino all'ultimo». Il Santo Padre ha decritto la funzione negativa dei moderni media come “… un meccanismo perverso quello dell'informazione. Le città sono pericolose: prima nascondono e poi espongono. Senza pietà».

Ha proseguito facendo appello alla responsabilità di ognuno: «Ogni individuo va accolto come persona, ogni storia umana è una storia sacra. La città siamo tutti noi, ciascuno contribuisce alla sua vita in bene e in male. Ciascuno di noi passa il confine tra il bene e il male e nessuno può giudicare gli altri. Piuttosto dovrebbe migliorare se stesso. Non dobbiamo essere spettatori come se il male riguardasse gli altri, invece siamo tutto attori».

Ha parlato di inquinamento morale: «Spesso ci lamentiamo dell'inquinamento della città, l'aria è irrespirabile. Tuttavia c'è un altro inquinamento,quello delle spirito, che rende i nostro volti meno sorridenti, più cupi che ci porta a non guardarci in faccia. La città è fatta di volti se viviamo in superficie, le persone diventano dei corpi, diventano oggetti senza volto, scambiabili e consumabili»

Ha sottolineato l’importanza della devozione mariana: «Maria Immacolata ci aiuta riscoprire e difendere la profondità delle persone. Spirito e corpo sono coerenti nella Madonna, ci insegna la purezza e ad aprirci a Dio a partire dal cuore. A guardare con misericordia e amore specialmente quelli più soli, disprezzati, sfruttati. Voglio rendere omaggio a tutti coloro che in silenzio con i fatti si sfornano di praticare la legge dell'amore che manda avanti il mondo. Sono tanti qui a Roma che non fanno notizia, che sanno che non serve lamentarsi e rispondono al male con il bene. Questo cambia le persone e migliora la città. Prestiamo orecchie alla voce di Maria, ognuno di noi possa trovare la grazia a partire dal cuore dalla vita. Grazie Madre Santa per il messaggio di speranza, grazie per la silenziosa ma eloquente presenza nella città».www.vatican.itRoma, 9 dicembre 2009

Ultime news

  • descrizione

    Le Sorelle Francescane della Carità sono riunite tutte a Montefalcone nel Sannio per il loro Capitolo Generale

    Montefalcone nel Sannio, 21 luglio 2021News
  • descrizione

    Un ricordo di LINA DEL CASTELLO, la dolce mamma di don Vladimiro

    Trivento, 21 luglio 2021News
  • descrizione

    70a Settimana nazionale di aggiornamento pastorale

    Assisi, 21 luglio 2021News
  • descrizione

    Giubileo degli ammalati e degli operatori sanitari - 4 settembre 2021

    Isola del Gran Sasso (TE), 16 luglio 2021News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia