Domenica 20 novembre 2011 è la Giornata Nazionale per il sostentamento del clero | Diocesi di Trivento

News

Domenica 20 novembre 2011 è la Giornata Nazionale per il sostentamento del clero

Domenica 20 novembre 2011 è la Giornata Nazionale per il sostentamento del clero

Domenica 20 novembre 2011 festa diCristo Re: Giornata nazionale di sensibilizzazione delle Offerte per ilsostentamento dei sacerdoti.

Il santo Padre, ad Ancona durante il Congresso Eucaristico, così si esprimeva: “Cari sacerdoti e cari sposi, sappiate trovare sempre nella santa Messa la forza per vivere l'appartenenza a Cristo e alla sua Chiesa, nel perdono, nel dono di sé stessi e nella gratitudine. Il vostro agire quotidiano abbia nella comunione sacramentale la sua origine e il suo centro, perché tutto sia fatto a gloria di Dio. In questo modo, il sacrificio di amore di Cristo vi trasformerà, fino a rendervi in Lui “un solo corpo e un solo spirito” (cfr Ef 4,4-6). L'educazione alla fede delle nuove generazioni passa anche attraverso la vostra coerenza. Testimoniate loro la bellezza esigente della vita cristiana, con la fiducia e la pazienza di chi conosce la potenza del seme gettato nel terreno. Come nell'episodio evangelico che abbiamo ascoltato (Mc 5,21-24.35-43), siate, per quanti sono affidati alla vostra responsabilità, segno della benevolenza e della tenerezza di Gesù: in Lui si rende visibile come il Dio che ama la vita non è estraneo o lontano dalle vicende umane, ma è l'Amico che mai abbandona. E nei momenti in cui si insinuasse la tentazione che ogni impegno educativo sia vano, attingete dall'Eucaristia la luce per rafforzare la fede, sicuri che la grazia e la potenza di Gesù Cristo possono raggiungere l'uomo in ogni situazione, anche la più difficile”.

Perché ciò si possa realizzare è necessario un connubio interattivo tra le due realtà parrocchia e famiglia e tutto questo è sempre più agevole se la parrocchia dispone di risorse ed attrezzature per aumentare le opportunità di collaborazione e di crescita reciproca.

Ogni giorno i sacerdoti diocesani annunciano il Vangelo nelle parrocchie tra la gente, offrendo a tutti carità, conforto e speranza. Per continuare la loro missione, hanno bisogno anche del tuo aiuto concreto: di un'offerta per il sostentamento dei sacerdoti. Queste offerte arrivano all'Istituto Centrale Sostentamento Clero e vengono distribuite a tutti i sacerdoti, specialmente a quelli delle comunità più bisognose, che possono contare così sulla generosità di tutti.

Si auspica che siano coinvolte tutte le comunità, parrocchiali e non parrocchiali. Il clero sta al cuore della Chiesa Locale, tutti i fedeli è bene che sentano i propri sacerdoti come realtà più importanti e più preziose.

Le Comunità Religiose, le Associazioni e i Movimenti, i fedeli laici sono prima di tutto invitati a pregare quotidianamente per i sacerdoti, come pure per il Seminario, per i seminaristi e per le vocazioni al sacerdozio ministeriale. E ciò lo si può fare quanto più è profonda la capacità di riflettere sul ministero sacerdotale: tutti noi, nella vita, abbiamo incontrato sacerdoti e abbiamo ricevuto i doni preziosi e indimenticabili dal loro ministero. Non credo sia difficile impegnarsi ad aiutare il clero anche con il contributo economico, si testimonia così la convinzione nell'importanza dell'operato dei sacerdoti in favore la Chiesa Locale, sentirne la preziosità e, maturare, nel cuore, il desiderio di collaborare con loro.

La vocazione è sì un dono del Signore: vi sono stati nel passato tanti giovani che hanno aperto il loro cuore ed hanno accolto questo dono, hanno detto, e continuano a dire ogni giorno, il proprio sì. Ma i ragazzi e i giovani di oggi, per aprirsi al dono, hanno bisogno di “esserci”, di essere educati, formati alla vita di fede e di essere accompagnati nel cammino. Ecco allora la necessità di avere: genitori generosi nel donare la vita; famiglie che vivano con amore la missione educativa; comunità ecclesiali vive dove i ragazzi possano fare esperienze belle e forti di vita di fede; sacerdoti che accompagnino i chiamati per un ulteriore cammino di fede, di discernimento e di formazione alla missione sacerdotale.

Quando riceviamo i doni che il Signore ci fa arrivare per mezzo di un sacerdote, sarà bene che pensiamo alla fortuna di poter avere un prete che ci annuncia la Parola, ci aiuta a crescere nella fede, invoca il perdono, consacra il cibo della vita, è al nostro fianco dall'inizio al termine della vita terrena.

Chiediamoci: a chi dobbiamo riconoscenza per la presenza, nella nostra vita, del sacerdote? Se c'è il prete, a chi dire Grazie? Certamente al Signore, ai genitori, alla famiglia, alla comunità d'origine, al Seminario, a quanti hanno pregato, riflettuto, operato, dato contributi, sostenuto economicamente, amato, formato... quel sacerdote!

In questo mese di novembre facciamo così: preghiamo, amiamo, sosteniamo i sacerdoti affinché possano prestare il proprio servizio nella nostra Diocesi, in mezzo alla nostra gente, e chissà, anche per la crescita di fede dei vostri figli e dei vostri nipotini. Domani, altre persone, speriamo tante, ringrazieranno ciascuno di noi per quanto abbiamo fatto, oggi, per il presbiterio diocesano.
Ringraziamo i sacerdoti che ci hanno fatto del bene e ci aiutano tutt'ora. Preghiamo perché il Signore doni, con generosità, numerose vocazioni alla vita sacerdotale.

Preghiamo, amiamo e, anche, sosteniamo generosamente i nostri sacerdoti.
26 mila campanili sono stati diffusi nelle parrocchie italiane per il 20 novembre, domenica di Cristo Re, Giornata nazionale di sensibilizzazione delle Offerte per il sostentamento dei sacerdoti.
Stiamo parlando, naturalmente, di quelli che contengono i pieghevoli completi di bollettino postale attraverso cui sarà possibile effettuare l'Offerta e sui quali si legge “I sacerdoti aiutano tutti. Aiuta tutti i sacerdoti”.

Sarà un'occasione per informare tutti i fedeli su come sia possibile sostenere tutti i sacerdoti diocesani con le apposite Offerte, intestate all'Istituto Centrale Sostentamento Clero, e su come funzioni il sistema nazionale di sostegno economico dei sacerdoti. Sarà anche un'opportunità per formare le comunità sul valore perequativo e solidale di questa forma di partecipazione alla vita della Chiesa, scaturita dalla revisione concordataria del 1984. Infatti da ormai 20 anni i sacerdoti non ricevono più la “congrua” dallo Stato ed è responsabilità di ogni fedele partecipare al loro sostentamento, anche attraverso le Offerte deducibili.
Come si può effettuare un'offerta?
Esistono quattro modi:

  • Tramite un bollettino postale effettuando un versamento sul conto corrente postale n° 57803009 intestato a: ISTITUTO CENTRALE SOSTENTAMENTO CLERO - Erogazioni Liberali - Via Aurelia, 796, 00165 ROMA;
  • Ci si può recare presso l'Ufficio dell'Istituto per il Sostentamento del Clero della Diocesi: verrà rilasciata una ricevuta valevole ai fini fiscali,
  • Oppure Tramite:
  • Carta di Credito: grazie alla collaborazione con CARTA SI se si è titolari di carta di credito, si può inviare un'offerta chiamando il numero verde 800-82.50.00 oppure versando on line la propria offerta.;
  • Bonifico Bancario: si può effettuare offerta sui conti bancari aperti per le Offerte ai sacerdoti presso tutti i maggiori istituti di credito

Per ulteriori Informazioni è bene consultare il sito www.sovvenire.it

Scarica il bollettino

Ufficio comunicazioni sociali15 novembre 2011

Ultime news

  • descrizione

    GIORNATA MONDIALE DEI POVERI - Domenica 19 novembre 2017

    Trivento, 17 novembre 2017Caritas Diocesana
  • descrizione

    I GIORNATA MONDIALE DEI POVERI - MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO

    Roma, 17 novembre 2017La voce del Papa
  • descrizione

    Concerti nelle chiese: trent'anni d'allegra anarchia

    15 novembre 2017News
  • descrizione

    Sabato 21 ottobre c'è stato il primo incontro di preghiera e di meditazione del Vescovo Claudio con le religiose della Diocesi di Trivento

    Trivento, 26 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia