Una lettera di Don Antonio Mascia dal Camerun | News

News

Una lettera di Don Antonio Mascia dal Camerun

Una lettera di Don Antonio Mascia dal CamerunUna lettera di Don Antonio Mascia dal Camerun Eccellenza,
a circa un mese dal mio arrivo in questa Missione di Fonjumetaw e alla vigilia della Pasqua, vi mando un breve aggiornamento della mia vita qui.

Appena arrivato, non ho dovuto spendere tempo per conoscere ambiente vita, cultura e lingua, essendo questa zona già da me conosciuta. E questo è stato un grande vantaggio.

Ho incontrato subito il Vescovo di Mamfe, mons. Francis Lysinge, che vi saluta. Lo incontrerò di nuovo per la Messa Crismale che si celebrerà il Martedì Santo nella Cattedrale di Mamfe, per dare a tutti i sacerdoti la possibilità di partecipare e poter tornare in tempo per il Triduo Pasquale, date le distanze delle parrocchie. In questa occasione farò firmare le 4 copie della Convenzione, due delle quali le ho ricevuto qualche settimana fa.

Vivo con Padre John Kipruto, un sacerdote fidei donum del Kenia, che è arrivato in questa Missione a fine agosto. Ci troviamo molto bene insieme, nonostante la differenza di cultura e di razza. Ci stiamo organizzando, dividendoci l'abbondante lavoro di questa parrocchia veramente molto estesa. Essa è praticamente divisa in due zone: una è quella in cui c'è la Missione centrale di Fonjumetaw, con 8 villaggi, a circa 1600 s.l.m. con clima simile all'estate delle nostre zone montane - ; l'altra, con 19 villaggi, intorno alla Missione di Besali, sui 200 s.l.m o anche meno, con clima molto caldo ( 30°-35° ) con altissimo livello di umidità. Le due zone distano 33 km che qui son tanti, date le condizioni delle strade in terra battuta, anche se stanno facendo dei lavori eccezionali che se fatti bene rendono queste strade percorribili in breve tempo( lo abbiamo appena sperimentato la settimana scorsa, impiegando solo un'ora e mezzo per coprire questi 33 km, un vero record! ). Io seguirei di più questa seconda zona, dove ci si reca per qualche settimana al mese, tenendo l'incontro mensile dei catechisti ( che dura circa una giornata ) ed approfittando di visitare a turno le comunità intorno con le Celebrazioni e catechesi. In questa zona, oltre il caldo, la casa in cui si risiede è sprovvista di elettricità e non c'è campo per i telefonini, che invece funzionano bene a Fonjumetaw. Quando si scende in questa zona occorre portarsi tutto l'occorrente, personale, liturgico e per il vitto.

Oltre questo lavoro strettamente pastorale, seguiamo 4 Scuole Elementari della Missione, sparse in tutto il territorio della Parrocchia, i diversi Gruppi parrocchiali ( giovani, chierichetti, ragazze, adulti e adulte ), l'aspetto amministrativo abbastanza impegnativo, alcuni progetti riguardanti riparazioni di chiese e costruzioni di nuove, circa 60 adozioni a distanza, oltre le richieste sempre numerose, materiali soprattutto ma anche spirituali, dei singoli fedeli.

Dedichiamo in genere il lunedì, mattina o pomeriggio, con P. John, alla nostra vita spirituale ( meditazione, condivisione :: ) e di programmazione pastorale. Cerchiamo di vivere in comunione tutti gli aspetti, personali e pastorali: ogni sera, prima di andare a letto, ci aggiorniamo sulla giornata; esperienze personali, spirituali, pastorali, eventuali problemi... In questo modo, pur essendo tanto il lavoro, si porta avanti tutto insieme e le responsabilità si condividono.

Vi spero bene in salute e nel lavoro che anche a voi non manca.

Essendo tutta la Settimana Santa fuori e non potendo comunicare col telefono, approfitto ora di farvi gli auguri di Buona Pasqua, a voi, vostra sorella e tutti i sacerdoti, che ricordo in modo particolare soprattutto nella Messa Crismale, nella quale vi sarò particolarmente unito,in comunione fraterna e nella preghiera. Don Antonio MasciaFonjumetaw, 2 aprile 2012

Ultime news

  • descrizione

    Nel Santuario di San Gabriele l’incontro annuale dei sacerdoti di Abruzzo e Molise

    Isola del Gran Sasso d'Italia, 16 ottobre 2017News
  • descrizione

    Le Comunità Neocatecumenali salutano il nuovo Vescovo Claudio

    Trivento, 13 ottobre 2017News
  • descrizione

    Frosolone: Don Luigi Ciotti ricorda Rita Atria in un incontro che fa memoria delle stragi di Capaci e via D'Amelio

    Frosolone, 11 ottobre 2017News
  • descrizione

    Una chiacchierata tra Alda Belletti e Don Costantino Carnevale

    Capracotta, 10 ottobre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia