Una giornata in montagna | Diocesi di Trivento

Riflessioni

Una giornata in montagna

Una giornata in montagna Una giornata in montagna ti dà un'esperienza straordinaria, intensa e piena di emozioni. C'è sempre chi cammina canterellando i più popolari motivetti delle canzone degli Alpini, se poi ti accompagna il canto ‘Signore delle cime' oppure se ti ritorna alla memoria una tua bella preghiera alla Madonna è molto meglio così.

Un grande aiuto lo puoi trovare nei Salmi (per esempio c'è il salmo 121,1 che recita « Alzo gli occhi verso i monti: da dove mi verrà l'aiuto? ») che ti ispirano preghiera concreta, ti offrono compagnia spirituale, ti irradiano luce interiore, ti suscitano sentimenti puri e ti suggeriscono riflessioni profonde. E ti potresti ritrovare con gli occhi segnati di lacrime, perché è una preghiera che ti coinvolge con un misto di gioia e commozione, che ti lascia senza respiro, ti invita a fermarti, a guardare e pensare, come noi siamo talmente piccoli di fronte a questa infinita immensità del creato.

La dolcezza della montagna e la nostalgia che suscita in me sono veramente incredibili, una esperienza commovente e penetrante, per la quale non si trovano altri aggettivi da aggiungere per descrivere il cumulo di gioia, di stupore e di lacrime che immancabilmente accompagnano i duri passi del salire.

Il contatto con la montagna non è mai banale, ti rasserena e ti mette in relazione con l'assoluto e, in modo del tutto spontaneo e naturale, ti permette di innalzare un inno di lode a Dio, una supplica aperta alla speranza e all'attesa.

I cosiddetti pendolari del mare e coloro che sono cresciuti vicino al mare, così lontano dalle cime immacolate dei monti, dovrebbero per un giorno rinnovarsi e liberarsi dal caldo torpore della salsedine ed estasiarsi con l'occhio che spazia in orizzonti lontani e inarrivabili.

Per provare tutto questo non è necessario spingersi fino alle Alpi lontane, anche la nostra montagna molisana racchiude in sé qualcosa di magico, un senso mistico di bellezza, un qualcosa che attrae e la rende amabile e indimenticabile. Infatti l'esperienza di raggiungere alcune vette (vedi quelle di Frosolone, Capracotta, Pescopennataro, Agnone...) e di vivere qualche ora lassù (dove forse si è più vicini al Paradiso!) è qualcosa che ti rimane per sempre impresso nell'anima e nella mente, è come il risveglio della spontaneità del nostro essere più vero. Basta un bel primo incontro con lo splendore della montagna e poi inizi a sentire come un richiamo che ci porta a vivere, il tuo tempo libero, percorrendo quei sentieri e raggiungendo quelle cime come ricerca di uno spazio rigenerante che fa vibrare lo spirito custodito in ognuno di noi.

La montagna è indicata per chi durante la settimana è immerso nel caos delle rumorose città ed è preso da mille distrazioni che gli fanno perdere quella consapevolezza e dignità che la montagna restituisce, avvolgendolo con il suo manto di silenzio in un incantevole scenario di colori e profumi che invitano a far pace con il mondo e con se stessi.

E una volta colpiti dal virus benefico della montagna si troverà sempre tempo e modo per continuare ad emozionarsi ancora di fronte alle bellezze della montagna e di essere pronti per una prossima escursione, per vivere in prima persona quello che le parole non possono esprimere.

Buone escursioni tra le montagne del Molise! don Mimì FazioliTrivento (CB), 10 agosto 2012

Ultime news

  • descrizione

    Comunicato CEAM circa l'inizio dell'uso nelle celebrazioni liturgiche della Terza Edizione del Messale Romano

    29 settembre 2020News
  • descrizione

    Il giorno 11 ottobre inizia il corso di preparazione al Sacramento del Matrimonio

    Trivento, 29 settembre 2020News
  • descrizione

    Don Alberto Conti ricevuto da Papa Francesco

    Castelguidone, 18 settembre 2020News
  • descrizione

    Papa Francesco per i lavoratori della GAM

    Trivento, 18 settembre 2020News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia