E' morto monsignor Bellucci "Grande vuoto nei nostri cuori". Il cordoglio del sindaco di Fermo | Diocesi di Trivento

News

E' morto monsignor Bellucci "Grande vuoto nei nostri cuori". Il cordoglio del sindaco di Fermo

E' morto monsignor Bellucci


Nella Brambatti: "Una personalità che ha donato una grande ricchezza culturale alla città, con il suo ministero episcopale durato oltre vent’anni, dal 1976 al 1997". Il governatore Spacca: "Un lutto che colpisce non solo la comunità fermana, ma tutte le Marche".

Monsignor Cleto Bellucci
Fermo, 7 marzo 2013 - È morto monsignor Cleto Bellucci, arcivescovo emerito di Fermo. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, che hanno tentato di rianimarlo. Monsignor Bellucci avrebbe compiuto 92 anni il prossimo 23 aprile. Nato in Ancona nel 1921, era stato ordinato sacerdote il 27 gennaio del 1946. Eletto successivamente vescovo di Melzi e ausiliare dell'arcivescovo di Taranto il 15 marzo del 1969, era giunto a Fermo come amministratore apostolico il 22 luglio 1970. Il 21 giugno 1976 era diventato arcivescovo della piu' grande diocesi marchigiana, che nel 1997 aveva affidato al suo successore, monsignor Gennaro
Franceschetti.
L’Amministrazione Comunale esprime "profondo cordoglio" per una "personalità che ha donato una grande ricchezza culturale alla città, con il suo ministero episcopale durato oltre vent’anni, dal 1976 al 1997". Il Sindaco Nella Brambatti, appresa la notizia della scomparsa, ha manifestato la partecipazione al lutto che colpisce tutta la comunità. "Come Sindaco mi faccio portavoce di tutta la città per la scomparsa dell’Arcivescovo Emerito Monsignor Cleto Bellucci e mi unisco al cordoglio della comunità ricordandone la sua ricchezza umana, la dedizione agli studi e l’impegno profuso per tutta la Diocesi, la più grande delle Marche. Fino a pochi giorni fa lo ricordiamo sempre presente alla vita cittadina in particolare a Torre di Palme dove risiedeva. E’ una notizia che ci coglie di sorpresa e lascia un grande vuoto nei nostri cuori".

Il cordoglio del presidente della Regione Gian Mario Spacca
"Un lutto che colpisce non solo la comunità fermana, ma tutte le Marche. Monsignor Cleto Bellucci lascia una preziosa eredità per il nostro territorio. Grazie alla sua profonda umanità ha vissuto il proprio Magistero nella vicinanza agli ultimi, amando, ed essendo riamato, la comunità della Diocesi di Fermo che ha guidato per tanti anni. Ma Monsignor Bellucci è stato anche un grande appassionato di arte, e si deve al suo instancabile lavoro la nascita del Museo diocesano di Fermo. Già presidente della Commissione della Conferenza episcopale marchigiana per i beni culturali ecclesiastici, Monsignor Bellucci ha posto al servizio della conservazione e valorizzazione del prezioso patrimonio artistico della Chiesa la sua profonda cultura. Grazie alla collaborazione con Monsignor Bellucci, la Regione ha tra l’altro dato vita ad una banca dati del patrimonio culturale marchigiano che, in pochi anni, è divenuta tra le più fornite e qualificate del Paese". 10 marzo 2013

Ultime news

  • descrizione

    Armonie al femminile: un incontro organizzato dall'ufficio per il Progetto Culturale

    Agnone, 7 agosto 2018News
  • descrizione

    Pellegrinaggio a Lourdes

    Lourdes, 6 agosto 2018Foto e Video
  • descrizione

    La Cattedrale di Trivento in 3D

    Trivento, 31 luglio 2018Foto e Video
  • descrizione

    Breve presentazione della Biblioteca Emidiana

    Agnone, 31 luglio 2018News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia