75 anni di età e 50 anni di sacerdozio! | Diocesi di Trivento

News

75 anni di età e 50 anni di sacerdozio!

75 anni di età e 50 anni di sacerdozio! Carissimi amici,
Tra le scartoffie, che conservo gelosamentecome pietre miliari nel tragitto della mia vita, ho ripescato un quadernetto, che ha 50 anni di vita e si riferisce all’epoca della mia ordinazione sacerdotale. Non l’avevo più rivisitato. Ricorrendo in questo settembre il mio 75° anno di età ed il prossimo ottobre il 50° di sacerdozio, la curiosità mi ha spinto a riprenderlo in mano.

Le tarme non l’hanno intaccato né la muffa l’ha in qualche modo rovinato nonostante le tante stagioni di piogge e le vicende dei cicloni in Bangladesh. Il quadernetto documenta dunque il corso del mese ignaziano fatto a S. Mauro Torinese insieme agli altri miei compagni di ordinazione(eravamo in 25) dal fine agosto al fine settembre del 1964. Vi ritrovo gli appunti presi e le riflessioni suscitate dall’ascolto della parola di Dio. Scorrendo quelle pagine, che mi portano indietro di mezzo secolo di storia, mi accorgo che la freschezza e l’entusiasmo degli anni giovanili ridondanti nelle note subiscono un improvviso arresto. Infatti mancava solo qualche giorno al termine del mese ignaziano quando mi giunse la notiziache mia madre, sofferente da anni di cuore, si era improvvisamente aggravata e stava per morire. Lasciai subito Torino e arrivai a Duronia giusto in tempo per riabbracciare la mamma, che mi riconobbe e spirò nella notte tra il 14 ed il 15 settembre.

Ritornato a Parma, in occasione degli esercizi spirituali (18-25 ottobre 1964) in preparazione all’ordinazione sacerdotale, ripresi in mano il quadernetto per lasciarvi una nota di riflessione su quell’evento che mi aveva così profondamente segnato.
Eccola: “Dal 13 settembre mi hai tolto la penna dalle mani ed hai voluto scrivere Tu il diario della Tua visita. Io mi prostro ad adorare la Tua SS.ma Volontà, Signore. Tu mi volevi visitare ed hai voluto che tutto fosse pronto a riceverTi nella casa della mia anima: mi hai segregato per oltre 20 giorni perché la mia mente si aprisse alla Tua luce e, quando mi hai creduto pronto, sei venuto senza aspettare che finisse il mese, di cui mi davi Tu l’abbuono. Così sei venuto a farmi visita e, poiché, sempre, quando Tu Ti manifesti, l’uomo soffre, ho sentito anch’io il peso della Tua mano. Grazie, mio Dio! Tu hai voluto privarmi delle persone che con maggiore ansia hanno atteso questo giorno: l’anno scorso la nonna, il cui sorriso di Paradiso è fisso sempre nella mia anima e, adesso, alla vigilia della mia ordinazione, ti sei portata con Te la mamma.
Cosa cerco io di sondare l’abisso del tuo mistero!
Tu vuoi la vita per la morte e l’hai chiesta a mamma ed anche a me. E’ stata un ricamo della Tua Sapienza questa visita come lo sono le Tue visite senza che io ne faccia scoperta. Ora mi si profila per la porta che Tu mi apri domani la mia missione di prete missionario.

Ti raccolgo tutti i sentimenti di questi 13 anni perché insieme possano far sentire la mia voce. Le ingratitudini, i tradimenti sono certo più numerosi, ma Tu li hai coperti col manto della Tua misericordia e mi sono perciò diventati anch’essi argomento del Tuo amore per me. A questo punto io dovrei poter presentare la materia del sacrificio, tutto in me dovrebbe essere bruciato perché Tu mi Ti si manifesti e nessuno che Ti ha visto può sopportare ancora la sua vita”.

Per rivivere l’evento della mia ordinazione sacerdotale, a 50 anni di distanza, nel mese di ottobre mi ritirerò in un asram nel Nord del Bangladesh. Nella quiete e nel silenzio, avrò così modo di riflettere e pregare. Tanti motivi per ringraziare il Signore e voi, amici, che in tutti questi anni mi siete stati vicini e avete reso possibile la mia missione tra i fuori-casta. Anche voi avrete un ricordo per me nella vostra preghiera, perché possa spendere con gioia e piena dedizione il resto dei miei anni annunciando tra gli Ultimi il Vangelo del Regno.p. Antonio GermanoChuknagar (Bangladesh), 24 ottobre 2013

Ultime news

  • descrizione

    Una graditissima sorpresa

    Agnone, 20 novembre 2017News
  • descrizione

    GIORNATA MONDIALE DEI POVERI - Domenica 19 novembre 2017

    Trivento, 17 novembre 2017Caritas Diocesana
  • descrizione

    I GIORNATA MONDIALE DEI POVERI - MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO

    Roma, 17 novembre 2017La voce del Papa
  • descrizione

    Concerti nelle chiese: trent'anni d'allegra anarchia

    15 novembre 2017News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia