GIUBILEO delle FAMIGLIE | Diocesi di Trivento

News

GIUBILEO delle FAMIGLIE

Il 2 giugno nel santuario diocesano della Madonna di Canneto di Roccavivara c’è stato un evento intenso e memorabile: IL GIUBILEO DELLE FAMIGLIE.

Famiglie e singole persone, giunte da varie parrocchie della diocesi, hanno vissuto una giornata densa di serenità, di spiritualità ed amicizia. E’ stato un modo diverso di fare la festa della mamma e della famiglia, che da qualche anno si svolge nel santuario.
Si è voluto dare la possibilità di fare il giubileo anche a tanti che, per vari motivi, non possono Andare a Roma.

Si è iniziato al mattino accolti dai Rocchesi, che avevano preparato un graditissimo risotoro, al bivio della vecchia provinciale, in forze per poter affrontare il cammino a piedi di 5 Km. Un cammino fatto fianco a fianco da adulti, giovani, ragazzi, sacerdoti e laici dietro al Vescovo Mons. Domenico Scotti che non ha voluto mancare.

Popolo dietro al Pastore che segna la strada ed il passo verso la meta, rappresentata simbolicamente dalla PORTA SANTA del Santuario. Durante il tragitto, che non è apparso affatto faticoso, si è cantato, pregato, ascoltato brani di Papa Francesco sulla misericordia.
Al Santuario il già nutrito gruppo di pellegrini si è rinfoltito di altri convenuti che li attendevano. Ad Uno sguardo approssimativo risultava la presenza di circa 300 persone. La chiesa era piena. Il Vescovo ha pregato ed asperso con l’acqua benedetta i convenuti attraversando con essi la Porta Santa tra preghiere e canti.

Dopo una mezz’ora di ristoro ci si è rituffati in un mondo di emozioni con la testimonianza resa da Simone Fatai e Giulia Bacci, due coniugi del movimento RETROUVAIL, che assieme al loro assistente spirituale hanno raccontato la storia della loro crisi di coppia sfociata nella separazione; del loro itinerario interiore di discernimento e atteggiamento di perdono che li ha poi ricondotti a tornare a vivere felicemente insieme ricostruendo la famiglia. Con questa toccante testimonianza si è voluto dare una indicazione ed una speranza a quanti hanno fatto la dolorosa esperienza della separazione ed a quanti sono nell’ansia per una prospettiva di tal genere. Il metodo funziona, con un’alta ed allettante percentuale di riuscita.

Il pranzo al sacco, i giochi e animazione di ragazzi e giovani hanno allietato la prima parte del pomeriggio, cui ha fatto seguito il tempo delle Confessioni: la riconciliazione con Il Signore, il vero motivo di questa giornata.

A fine giornata la temuta pioggia ha fatto la sua apparizione costringendo a fare la celebrazione eucaristica conclusiva dentro la chiesa, piena, del santuario.

Nell’omelia il Vescovo ha rimarcato la dimensione della misericordia, che deve essere alla base della vita personale e famigliare.
MISERICORDIOSI COME IL PADRE.
“ BEATI I MISERICORDIOSI PERCHE’ TROVERANNO MISERICORDIA “.Don Mario FangioSantuario diocesano della Madonna di Canneto, 15 giugno 2016

Ultime news

  • descrizione

    Ricordo della visita del compianto Mons. Antonio Riboldi a Castelguidone

    Castelguidone, 13 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    La festa di San Nicola a Castel del Giudice

    Castel del Giudice, 7 dicembre 2017Foto e Video
  • descrizione

    L'8 dicembre il Vescovo Claudio presenterà un omaggio floreale alla statua del Cuore Immacolato di Maria

    Trivento, 7 dicembre 2017News
  • descrizione

    Le foto della Giornata dell'Adesione all'Associazione Ecclesiale Unitalsi

    Trivento, 5 dicembre 2017Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia