Lettera informativa su collaborazione interdiocesana degli uffici del Progetto Policoro della regione Molise | Diocesi di Trivento

News

Lettera informativa su collaborazione interdiocesana degli uffici del Progetto Policoro della regione Molise

Il logo del Progetto Policoro

Campobasso, 31 dicembre 2017

Ai Vescovi delle diocesi di Campobasso-Bojano Isernia-Venafro Termoli-Larino Trivento

Oggetto: lettera informativa su collaborazione interdiocesana degli uffici del Progetto Policoro della regione Molise

Eccellenze reverendissime,
sono Massimiliano Muzio, Animatore di Comunità del Progetto Policoro dell'Arcidiocesi di Campobasso-Bojano e Vi scrivo per raccontarVi una buona notizia.

Al fine di sperimentare un'inedita collaborazione interdiocesana ed una comunione d'intenti le quali avessero, come fine ultimo, quello di riunire tutti gli Animatori di Comunità in attività per dedicarsi, insieme, ad un singolo progetto non fine a sé stesso, ma capace di avviare un processo collaborativo futuro, il Progetto Policoro dell'Arcidiocesi di Campobasso-Bojano si è fatto artefice di più incontri progettuali con l'intento di elaborare una proposta formativa ed operativa a beneficio del territorio, tanto finalizzata ad un preciso obiettivo a medio termine (un progetto da costruire ed attuare insieme durante l'anno venturo) quanto capace di gettare le basi di una futura e proficua cooperazione a lungo termine.

L'occasione per “progettare insieme” è stata individuata nel bando di concorso “Seminatori di idee” indetto dal MLAC, Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (avente come scadenza ultima il 30 novembre 2017), per partecipare al quale un'équipe eterogenea – della quale si troverà l'esatta composizione al termine di questa lettera – formata da esponenti di realtà diocesane e non, si è riunita per generare e dar corpo all'iniziativa denominata “Circuiti Civici Lab”, consistente 1) in un corso di formazione itinerante sulle economie alternative, su quella Digitale e quella Civile, destinato ai giovani e meno giovani disoccupati o sottoccupati del territorio molisano e ai soggetti beneficiari di percorsi di reinserimento lavorativo (come, ad esempio, gli ex-detenuti) e 2) da un successivo percorso di “accelerazione d'impresa” dedicato a tutti coloro i quali, in gruppi ed una volta apprese le competenze necessarie durante la prima parte, intendano sperimentarle mettendosi in gioco per dare concretezza alle idee imprenditoriali guidati da mentori esperti.

Non un'esclusiva ma necessaria formazione, dunque, ma un percorso di maturazione di idee con buona possibilità di una loro concretizzazione all'interno del circuito di credito alternativo SAMEX, una realtà di “credito alternativo” attiva nel Sannio e nel Molise - ma famosa in tutta Italia - comprendente circa 600 realtà imprenditoriali, associative, etc. componenti una comunità relazionale volta ad un'economia per il bene comune.

In una prospettiva di lavoro territoriale e condiviso, entrambe le parti del progetto avranno luogo nelle città di Campobasso, Isernia e Termoli e saranno precedute e succedute da una giornata di “lancio” ed una di “chiusura dei lavori”; a tal proposito, sarebbe davvero utile poter godere del supporto di ciascuna diocesi (in termini di spazi ed eventuali attrezzature da mettere a disposizione) per lo svolgimento delle attività; sarebbe altresì utile e significativo – per noi, per i giovani, per i territori diocesani, per l'intera comunità molisana – poter contare su di un piccolo contribuito economico da parte delle diocesi utile ad attuare ugualmente quanto ci siamo prefissati qualora non accedessimo ad i finanziamenti stanziati dal bando in corso (ossia 3.000,00 Euro), il cui esito sarà reso pubblico durante l'evento nazionale organizzato dal MLAC e denominato “Giornate della progettazione sociale” che si terrà a Roma i prossimi 27 e 28 gennaio ed al quale parteciperà una delegazione della nostra équipe di lavoro.

Lavorare in quest'ottica di condivisione progettuale e d'intenti ci sembra più che in linea con gli aggettivi mediante i quali il lavoro è stato declinato dal Santo Padre Francesco - e, di conseguenza, in occasione dell'ultima Settimana Sociale dei Cattolici italiani - ossia libero, creativo, partecipativo, solidale; inoltre, l'obiettivo di stimolare alla collaborazione interdiocesana di tutti i Progetto Policoro presenti nel territorio molisano non fa che ribadire il potente messaggio lanciato dai molti intervenuti durante i lavori cagliaritani: l'invito alla comunione e non alla competizione, il quale ha, come ovvia conseguenza, quello di non esercitare i propri sforzi soltanto entro i propri confini geografici di competenza.

Prima di concludere, esprimiamo tutta la nostra speranza in un futuro coinvolgimento della diocesi di Trivento, la quale non è stata da subito coinvolta a causa della temporanea assenza – ora colmata ufficialmente – di Animatori di comunità del Progetto Policoro in attività.

Certi di aver fatto cosa gradita nel metterVi al corrente di questa bella iniziativa corale e generativa, di questo piccolo ma importante seme ben innestato, confidiamo in ulteriori occasioni prossime per esporVi, insieme ad altri promotori del progetto ed in maniera più approfondita, le modalità di svolgimento, i risultati attesi e gli eventuali sviluppi in termini di nuove iniziative affini e durevoli collaborazioni.

A corollario, allego il collegamento alla pagina Web del progetto presentato: concorsoidee.azionecattolica.it e l'elenco ufficiale delle realtà ideatrici e di quelle che hanno accolto il potenziale di “Circuiti Civici Lab”, unite in partenariato:

  • Progetto Policoro di Isernia-Venafro e di Campobasso-Bojano;
  • Caritas diocesana di Isernia-Venafro, di Termoli-Larino e di Campobasso-Bojano;
  • Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro delle diocesi di Isernia-Venafro e Termoli-Larino;
  • Ufficio di Pastorale giovanile delle diocesi di Campobasso-Bojano e Isernia-Venafro;
  • Ufficio di Pastorale carceraria della diocesi di Isernia-Venafro;
  • Associazione di Promozione Sociale “Un paese per giovani” di Termoli;
  • Associazione di promozione culturale “PietrAngolare” di Termoli;
  • Associazione di Promozione Sociale “Endékate” di Campobasso;
  • Società cooperativa a.r.l. ARES di Campobasso;
  • Società cooperativa sociale “Voli di libertà” di Campobasso;
  • Azione Cattolica diocesana di Termoli-Larino e di Isernia-Venafro;
  • Innovation Factory S.r.l.

Hanno inoltre collaborato nella fase di ideazione iniziale (non partner):

  • Progetto Policoro di Termoli-Larino (nella sola fase di ideazione iniziale);
  • Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro della diocesi di Campobasso-Bojano.

Cordialmente,
Massimiliano Muzio

Progetto Policoro dell'Arcidiocesi di Campobasso-Bojano13 gennaio 2018

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Rito di immissione canonica dei nuovi sacerdoti nelle parrocchie di Rionero Sannitico e di Agnone

    14 dicembre 2018News
  • descrizione

    Chieseabruzzomolise.it da oggi on line il sito della Conferenza dei Vescovi di Abruzzo e Molise

    7 dicembre 2018News
  • descrizione

    Le catechesi del Vescovo Claudio in occasione dell'Avvento 2018: il primo incontro ad Agnone

    Agnone, 2 dicembre 2018News
  • descrizione

    Una fiaccolata per i diritti di tutti

    Agnone, 30 novembre 2018News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia