Un saluto commosso al prefetto Marinelli anche da parte della Diocesi di Trivento | Diocesi di Trivento

News

Un saluto commosso al prefetto Marinelli anche da parte della Diocesi di Trivento

Un saluto commosso al prefetto Marinelli anche da parte della Diocesi di Trivento

A nome del vescovo di Trivento mons. Claudio Palumbo e mio personale rivolgo il più affettuoso saluto e le più sentite condoglianze alla gentile sig.ra Sandra, a diletti figli Fabio, Anna e Luisa e a tutti i parenti del generale Enrico Marinelli. Lo so è questo un momento di dolore e di tristezza, ma la nostra fede stempera l'amarezza della separazione e ci riempie il cuore di speranza, facendoci contemplare il traguardo meraviglioso di ogni vita cristiana: la pace e la felicità del Paradiso che auguriamo di cuore al nostro fratello Enrico.

E proprio con la preghiera di gratitudine e con una riflessione fraterna vogliamo congedarci da te, caro Prefetto Enrico. Anzitutto siamo qui per dirti grazie di aver portato qui in Agnone il papa San Giovanni Paolo II, un dono unico e prezioso, da iscriversi sugli annali locali a lettere d'oro.  Se ogni persona è una parola di Dio da leggere, come una piccola bibbia, Tu non hai mai dimenticato le tue origini agnonesi e molisane e perciò sei stato per noi una piccola e grande grazia, una bella pagina nella vita della tua famiglia e di chi ti ha conosciuto e frequentato. Noi, è certo, non ti dimenticheremo mai.

Per questo vogliamo invocare lo Spirito Santo, perché saziati della sua luce interiore, sappiamo ricordare sempre tutto il bene che hai fatto nella tua vita. Anzitutto questo per te non è il giorno buio della fine, ma il giorno dell'ingresso festoso nella casa del Padre, dove ritrovi i tuoi adorati genitori Giuseppe e Lucia, lo zio Guido Ercole, eroe martire per la patria a soli venti anni, il dott. Ercolino, il tuo fratello medico che meno di un anno fa ti ha preceduto nel ritorno alla casa del Padre, la nonna Clotilde che ti ha educato alla devozione vera di Maria santissima, e soprattutto il Santo Padre Carol Wojtyla del quale sei stato un autentico angelo custode per ben quindici anni, stabilendo con lui un rapporto di sincera fraternità, come hai ben descritto nel tuo libro autobiografico "Papa Wojtyla e il generale".

Fratello don Enrico, compagno di scuola dell'indimenticato mons. Antonio Cerrone, vicario generale della nostra Diocesi, ti abbiamo conosciuto ed apprezzato come una persona squisita, dal saluto sorridente e accogliente. Tu eri capace di dialogo aperto, immediato, semplice; il tuo atteggiamento era sempre contenuto, sereno, chiaro, come una bella giornata; generale dal parlare arguto, intelligente, piacevole; il tuo conversare sempre rispettoso, delicato, tagliente come la verità; riservato e libero, leggero e prudente, sempre coinvolgente nei tuoi ideali e nella tua fede, che hai testimoniato orgogliosamente nel corso della tua lunga, sofferta, ma tanto ricca di ricordi preziosi che hai immortalato nel tuo libro di aneddoti che ti legano al grande papa santo. Sì, signor Prefetto Enrico, sei stato un uomo di fede e di preghiera: avevi una fede forte, convinta ed essenziale; una religiosità profonda ed intelligente; una preghiera continua, di parole e di intenzioni profonde; una grande delicatezza di spirito, vera anima di tutto il tuo vivere quotidiano.

Carissimo Generale, devotissimo sei stato di Maria Santissima, la nostra Madre celeste, e noi proprio a lei, alla madre adorabile, t'affidiamo in questa novena alla Madonna delle Grazie, così cara ad ogni agnonese verace, come lo sei stato tu, affinché t'introduca nella casa di Dio Padre e dia conforto e serenità ai tuoi cari, che tanto hai amato.

Ufficio comunicazioni socialiTrivento, 20 novembre 2019

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Scuola di Teologia per Laici "San Casto" - III Anno

    Trivento, 8 settembre 2020News
  • descrizione

    Notificazione per l'applicazione del Protocollo sulla graduale ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo di Dio della Diocesi di Trivento

    Trivento, 1 giugno 2020News
  • descrizione

    Si torna in Chiesa distanziati e con regole ben precise

    Trivento, 28 maggio 2020Foto e Video
  • descrizione

    Santa Messa Crismale, sabato 30 maggio in Cattedrale e trasmessa in diretta da TLT Molise

    Trivento, 28 maggio 2020News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia