Il saluto del Vescovo Claudio in occasione del convegno con il ministro Provenzano a Capracotta | Diocesi di Trivento

News

Il saluto del Vescovo Claudio in occasione del convegno con il ministro Provenzano a Capracotta

Il saluto del Vescovo Claudio in occasione del convegno con il ministro Provenzano a Capracotta

Saluto cordialmente tutti i convegnisti e in particolare il sig. Sindaco di Capracotta e il sig. Ministro, Giuseppe Provenzano, che ci ha onorato con la sua presenza.
In qualità di Vescovo di questa parte di Diocesi mi congratulo con chi ha organizzato questo convegno con l'obiettivo di favorire i processi di sviluppo e di progettazione per questo territorio e rimuovere, al contempo, eventuali ostacoli alla realizzazione degli interventi programmabili.

Viviamo tempi di profonde trasformazioni e, purtroppo, il consumo "distruttivo" dell'ambiente contribuisce a generare impetuosi fenomeni migratori, inedite forme di disuguaglianze appaiono all'orizzonte. Da anni i nostri borghi si spopolano, per il venir meno del lavoro e per la disattenzione delle politiche pubbliche: con l'indebolirsi di scuole, dei servizi per la salute, dei trasporti…

Mi auguro che voi responsabili delle istituzioni vi adoperiate fin da subito e con tutti i mezzi a fronteggiare le nuove emergenze determinate dallo spopolamento e dalle precarie condizioni di vita sociale dovute alla mancanza di lavoro, provando a costruire le condizioni per un riscatto della nostra terra.

Mentre mi dispiace di non poter essere presente a questo vostro Convegno per improrogabili impegni pastorali sono felice di poter dare sostegno e voce di incoraggiamento ai tanti Sindaci e cittadini impegnati in questo lavoro.

Auspico che i pochi segnali di micro-vitalità, con il ritorno di giovani in attività agro-silvo-pastorali o culturali e turistiche, e l'arrivo di persone e energie da fuori ridiano vita e speranza a coloro che tenacemente abitano ancora qui. Ma se le nuove iniziative, le nuove idee incontrano forti ostacoli voi sindaci e amministratori locali siete tenuti a dare vivida, franca e documentata testimonianza impegnandovi a rimuovere gli ostacoli che frenano le forze più innovative di questi territori e facendo in modo che la qualità dei servizi possa crescere e siano colte le straordinarie opportunità di sviluppo sostenibile dei borghi e dei paesi della nostra regione.

L'invito mio personale, come Vescovo di questa Diocesi che guido da due anni e mezzo, è quello che si riesca a fare tutto il possibile per accelerare gli interventi avviati: si dia la nostra massima disponibilità e collaborazione per favorire i processi in corso ed ovviare agli scogli che possono aver determinato fino ad oggi rallentamenti o problematiche di varia natura…

Termino con l'auspicio convinto e beneaugurante che da questo Convegno scaturisca un forte segnale che dia presto ai nostri cittadini speranze certe e segni visibili e concreti di cambiamento.

+ Claudio Palumbo VescovoCapracotta, 30 gennaio 2020

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Ma noi che famiglia siamo?

    Trivento, 25 febbraio 2020Foto e Video
  • descrizione

    Il ricordo della paleografa Maria Cristina Melloni

    Agnone, 4 gennaio 2020News
  • descrizione

    Prima raduno diocesano delle corali parrocchiali

    Agnone, 27 novembre 2019News
  • descrizione

    Primo raduno dei cori parrocchiali

    Agnone, 27 novembre 2019Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia