A Civitanova del Sannio la Terza edizione del Festival del Diritto | Diocesi di Trivento

Catechesi di Avvento del Vescovo Claudio Palumbo

Su TLT Molise, durante questo periodo di Avvento, potrai seguire le catechesi del Vescovo Claudio ogni sabato sera alle 21.00, oppure in replica la domenica alle 14.30.

News

A Civitanova del Sannio la Terza edizione del Festival del Diritto

A Civitanova del Sannio la Terza edizione del Festival del Diritto

Nell'agosto del 2019, in Molise, a Civitanova del Sannio (IS), in occasione della presentazione del mio libro "I giuristi Valerio di Civitanova del Sannio", alla presenza di Autorità civili e religiose, e tra queste il Cardinale Francesco Coccopalmerio, il giornalista Marco Roncalli (pronipote di Papa Giovanni XXIII) lanciò l'idea di una giornata del diritto, da replicare annualmente.

Quell'invito è stato raccolto cosicché, a partire da quella data, un gruppo di persone "Gli amici del Palazzo Ducale Valerio", in collaborazione con enti pubblici e privati, ha istituito la giornata del diritto civitanovese meglio nota come "festival del diritto" con l'obiettivo di proporre riflessioni e approfondimenti sul diritto e da qui spaziare in ambiti e tematiche a esso direttamente o indirettamente collegate.
Il tutto, nel desiderio di valorizzare le tradizioni, le peculiarità e le ricchezze dei nostri borghi e dei territori molisani, consapevoli che, la cultura e la formazione sono il presupposto, il perno e il collante su cui ricentrare e da cui riproporre lo sviluppo del Molise. Sempre più urgente e pregnante diviene, dunque, quanto sosteneva Epitteto "solo l'uomo colto è libero" e quanto soleva ripetere Karl Kraus "quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti".

Con queste premesse ci siamo mossi anche quest'anno proponendo, per la giornata di domenica 22 agosto 2021, il tema "Letteratura, diritto e diplomazia per lo sviluppo integrale della persona umana". Centralità e fine del tema scelto è stato lo sviluppo integrale della persona, a cui concorrono (ciascuna per la propria specifica funzione) la letteratura quale cultura, il diritto quale tutela dei diritti e degli interessi del singolo e dei gruppi, la diplomazia quale modalità di attuare processi di cooperazione, di promozione, di sviluppo e di pace tra i popoli. Trasversale ai tre ambiti di interesse e, dunque, filo conduttore comune, si è posta la "comunicazione", quale insieme di tecniche e di strategie atte a trasmettere contenuti e a generare relazioni tra i vari soggetti comunicanti. Infine: il diritto e la diplomazia possono permeare anche la letteratura se, ad esempio, Dante Alighieri (di cui quest'anno ricorrono i settecento anni dalla morte) fu Ambasciatore e se, da ricerche condotte da vari studiosi, emerge nitidamente come, dal concetto di giustizia (questa nemica della cupidigia) Dante abbia espunto un concetto di diritto inteso essenzialmente quale strumento idoneo a raggiungere il bene comune.

L'iniziativa ha, altresì, rappresentato l'occasione per tessere e/o approfondire contatti di sinergia tra enti e associazioni del territorio molisano. D'altronde, la finalità dell'iniziativa è quella di sollecitare nel tempo una riflessione sull'importanza della cultura quale presupposto per tracciare l'identità di un popolo e a cui guardare per un possibile sviluppo del territorio regionale, con particolare riferimento alle realtà delle aree interne; cultura che - si ritiene - possa e debba divenire baricentro intorno al quale far ruotare anche la programmazione delle iniziative di promozione e di sviluppo d'impresa, così da orientare una crescita possibile e rinnovata dei borghi molisani, tanto prodighi di risorse quanto, sempre più, esposti a crescenti dati di impoverimento di risorse e di costante fuga delle classi giovanili, ancorché qualificate.

Sono e siamo grati a quanti hanno inteso patrocinare e sponsorizzare l'evento (in primis il Comune di Civitanova del Sannio nella figura del Sindaco, Roberta Ciampittiello, la Parrocchia San Silvestro Papa in Civitanova del Sannio e l'Associazione Onlus "Civitanovesinelmondo", la Diocesi di Trivento, l'Ordine degli Avvocati di Isernia, l'Ordine dei Giornalisti del Molise, l'Ucsi Molise, il Tribunale ecclesiastico regionale abruzzese-molisano, Unigross, la Pontificia Fonderia Marinelli, Moda Impresa, Vidass-Axa, la Macelleria Ca.Ba., Confetteria Papa).

Il pomeriggio di studio, moderato e condotto dai giornalisti, Rita D'Addona (Professoressa e Presidente dell'Unione dei Cattolici della Stampa Italiana del Molise) e Paolo De Chiara (scrittore), ha visto la partecipazione straordinaria dell'attore Corrado Oddi nella declamazione di versi danteschi e (per la prima volta nel Molise) della presenza di una Guardia Svizzera Pontificia, in persona del Sergente Maggiore Guillaume Favre. A fare da cornice e ad allietare i presenti sono stati alcuni brani e musiche tratte dagli spartiti del celebre Maestro e Compositore Ennio Morricone, nella ricorrenza di un anno dalla sua scomparsa terrena. Alla profondità e all'attualità di tutti gli interventi succedutisi (Domenico Cardarelli sui personaggi storici di Civitanova, il Magistrato Luigi Cuomo su "Giustizia e carità", il Presidente e magistrato ecclesiastico Don Antonio De Grandis su "Aspetti del concorso di giurisdizione" e il Professore universitario Matteo Luigi Napolitano su "Il Villaggio non globale".

Diritti, diplomazia e relazioni internazionali), hanno distinto la serata, da un lato la presentazione al pubblico dell'opera fumettistica "Le Guardie del Papa" edito dalla EDB, dall'altro il conferimento del  premio speciale in "media e comunicazione" a Mons. Dario Edoardò Viganò, Vice Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e delle Scienze Sociali della Santa Sede, nonché Cappellano di Sua Santità, Papa Francesco.

Ed è proprio al Papa che il Molise ha dedicato i saluti conclusivi, nel segno dell'Ave Maria di Gounod (interpretata dal soprano Carmela D'Alessandro). Il Molise: una delle tante terre di "periferia", quelle periferie tanto care a Francesco, scrigno di bellezze e di genuinità, ancorché, angolo di paradiso di tesori umani, storici, paesaggistici e spirituali. Sono certo che il dado sia, oramai, tratto, che approdo naturale del "festival del diritto" sarà, dall'anno venturo, "festival dei diritti" e che, per non deragliare dai binari del diritto: "electa una via, non datur recursus ad alteram".

Avv. Luigi FantiniCivitanova del Sannio, 8 ottobre 2021

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Scuola di Teologia per Laici "San Casto" - 2021/2022

    Trivento, 27 settembre 2021News
  • descrizione

    Sabato 10 luglio 2021. Pietrabbondante celebra San Randisio dei Conti Borrello

    Pietrabbondante, 10 agosto 2021News
  • descrizione

    Il Cardinale Coccopalmerio ricorda San Randisio Borrello da Pietrabbondante

    Pietrabbondante (IS), 10 agosto 2021Foto e Video
  • descrizione

    La 16ª Giornata Nazionale per la Custodia del Creato

    Diocesi di Montepulciano - Chiusi - Pienza, 3 agosto 2021News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia