60° anniversario sacerdotale di mons. Antonio Battista | Diocesi di Trivento

News

60° anniversario sacerdotale di mons. Antonio Battista

60° anniversario sacerdotale di mons. Antonio BattistaPer tutti giovedì nove luglio è stato un giorno feriale, mentre nella casa di riposo di san Bernardino di Agnone è stata festa, una grande festa di giubileo sacerdotale: mons. Antonio Battista, parroco emerito di Civitanova del Sannio, ha celebrato il sessantesimo anniversario di sacerdozio.

Nella sua riservatezza di pochi intimi, ma con la gradita presenza del Vescovo Diocesano mons. Scotti, contornato da ben tredici sacerdoti confratelli e da tutti gli ospiti della casa di riposo, si è gioito, si è pregato e si è riflettuto sul dono del sacerdozio e dell'Eucaristia.

All’inizio della messa presieduta da sua eccellenza mons. Scotti, il vicario foraneo di Agnone don Lino Mastrangelo ha letto il testo della benedizione papale: “Sua Santità Benedetto XVI rivolge fervidi auguri al reverendo mons. Antonio Battista nella lieta ricorrenza del 60° anniversario di Ordinazione presbiterale e, mentre si unisce al suo rendimento di grazie a Cristo Buon Pastore per i doni ricevuti nel ministero sacerdotale ad edificazione del Popolo di Dio, invoca su di lui, auspice la Vergine Maria, ulteriore effusione di ricompense celesti e di cuore Gli imparte l’implorata Benedizione Apostolica, volentieri estendendola alle persone care e a quanti si uniscono alla sua spirituale letizia. Dal Vaticano, 29 giugno 2009, + Tarcisio Card. Bertone, Segretario di Stato”. Don Lino comunica anche gli auguri vivissimi, fraterni e cordiali dell’Arcivescovo emerito di Lanciano Ortona, mons. Enzio D’Antonio compagno di seminario e di messa con il festeggiato.

Don Nicola Perella, vicario foraneo di Carovilli e parroco di Castel del Giudice, con brevi tratti ha riassunto l’intenso, difficile e proficuo lavoro pastorale svolto da don Antonio, allora giovanissimo prete, nella sua prima parrocchia per ventiquattro anni, nel difficilissimo periodo postbellico, che si è concretizzato nell’opera di ricostruzione delle chiese e nella fortuna di avere anche quattro belle vocazioni.

Mons. Scotti nell’omelia ha coniugato il testo delle letture del giorno intessendo la parola ispirata con il vissuto umano, cristiano e sacerdotale del nostro monsignore e ha evidenziato la potenza della grazia e della provvidenza del Signore che si serve degli umili, ma riesce sempre a compiere cose grandi ed eccelse le quali travalicano i confini del tempo e delle nazioni.

Al termine della santa Messa don Antonio, felice e visibilmente commosso, non si stancava di ripetere il suo grazie al Signore, alla Madonna santissima, a monsignor Scotti, ai sacerdoti presenti e a tutti quelli che lo hanno assistito nel suo lungo e fortunato ministero.

A tavola poi, dopo un pranzo eccellente e degno della ricorrenza, don Antonio Mascia, suo successore nella parrocchia di Civitanova e don Angelo Ricci, vocazione sorta nel corso dei quasi trenta anni si ministero in Civitanova, hanno illustrato l’intensa opera di relazione umana e pastorale di mons. Battista.

A conclusione, rinnovando gli auguri al carissimo don Antonio, dico subito, e ne sono pienamente convinto, che anch’io sono stato fortunato ad averlo avuto accanto a me, quando ero parroco a Pescolanciano e Chiauci, per tutti quegli anni, collaborando spesso con lui e in lui ho potuto vedere e toccare con mano come il Signore sa lavorare e fare grandi cose con chi si affida totalmente e generosamente a Lui.

Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali - Comunicato StampaCivitanova del Sannio (IS), 13 luglio 2009

Ultime news

  • descrizione

    Concerti nelle chiese: trent'anni d'allegra anarchia

    15 novembre 2017News
  • descrizione

    Sabato 21 ottobre c'è stato il primo incontro di preghiera e di meditazione del Vescovo Claudio con le religiose della Diocesi di Trivento

    Trivento, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Conferenza in occasione dei 500 anni dall’inizio della Riforma protestante

    Vasto, 26 ottobre 2017News
  • descrizione

    Il nuovo parroco di Pietracupa don Simone Iocca

    Pietracupa, 21 ottobre 2017Foto e Video
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia