Mi è stato segnalato che il nostro sito sta per raggiungere il prestigioso e, all’inizio, impensabile traguardo: il milione di pagine visitate | Diocesi di Trivento

Riflessioni

Mi è stato segnalato che il nostro sito sta per raggiungere il prestigioso e, all’inizio, impensabile traguardo: il milione di pagine visitate

Mi è stato segnalato che il nostro sito sta per raggiungere il prestigioso e, all’inizio, impensabile traguardo: il milione di pagine visitate Certamente c’è di che gioire, senz’altro... e tanto, tanto. Anche se personalmente provengo dalla scuola di Robert Anson Heinle, che in Lazarus Long l'Immortale, già nel 1973, quando io ero nel fervore dei primi passi dell’esperienza pastorale di parroco, affermava: “Scrivere non è una cosa di cui ci si debba necessariamente vergognare... ma fallo in privato, e dopo lavati le mani”.

Il curare un sito diocesano, con il prezioso aiuto e contributo di tanti valenti collaboratori, è come dire e ridire le cose già dette davanti a pochi, per avvicinare altra gente e dar loro occasione per poterle sentire per la prima volta, in tutto ciò consiste l'arte di scrivere, come tutta l'arte di vivere è di rivivere le belle esperienze, come tutta l'arte di amare e di riamare ancora i propri progetti, condividendoli sia con gli amici che con gli anonimi lettori.

La libertà di stampa e, tanto più, le innumerevoli opportunità concesse dal WEB sono certamente una vera benedizione se si resta ancorati nei valori immortali della sincerità, del rispetto, dell’educazione, del saper proporre sempre cose utili, sagge e belle che elevino lo spirito del lettore, mentre essa sarebbe una vera calamità se non si rispetta la libertà e la dignità degli altri.

Per convincersene basti ricordare l’affermazione di Plinio il Giovane( Lettere, 96/109): “Reputo felici coloro cui è dato compiere cose che meritano d'essere scritte; o di scrivere cose degne d'essere lette. Ma felicissimo poi chi può fare tutt'e due le cose insieme”. E in questo diamo merito al nostro Vescovo Domenico che ci è quotidianamente di stimolo, di aiuto e di conforto.

Il sito di questa nostra Diocesi, antica e disagiata, così ricca di fede ma, purtroppo, emarginata da parte di coloro che hanno in mano il potere ed avrebbero il dovere di cambiarne il corso degli eventi socio-economici da negativi a positivi, è senza dubbio una bella vetrina di iniziative confortanti, di riflessioni appropriate, di dibattiti e confronti stimolanti.

Mi sento di rivolgere ai navigatori che assiduamente si fermano a leggere sul nostro sito, insieme al caloroso ringraziamento per l’attenzione che ci dedicano, l’invito che faceva G. Flaubert: “Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere”. E se posso aggiungere qualcosa per meglio precisare questo pensiero: leggete per riscoprire la propria fede e per testimoniare e vivere la reciproca fraternità cristiana, sempre.Don Mimì FazioliTrivento (CB), 26 gennaio 2015

Ultime news

  • descrizione

    Armonie al femminile: un incontro organizzato dall'ufficio per il Progetto Culturale

    Agnone, 7 agosto 2018News
  • descrizione

    Pellegrinaggio a Lourdes

    Lourdes, 6 agosto 2018Foto e Video
  • descrizione

    La Cattedrale di Trivento in 3D

    Trivento, 31 luglio 2018Foto e Video
  • descrizione

    Breve presentazione della Biblioteca Emidiana

    Agnone, 31 luglio 2018News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia