Pellegrinaggio dei Giovani - "X Mille Strade" | Diocesi di Trivento

News

Pellegrinaggio dei Giovani - "X Mille Strade"

Un gruppo di giovani della Diocesi di Trivento

Nei giorni dall'8 al 12 Agosto si è svolto il pellegrinaggio Diocesano dei Giovani terminato con l'incontro del Papa a Roma, in vista del Sinodo del prossimo ottobre dedicato proprio ai giovani e al discernimento vocazionale.

"La nostra esperienza è iniziata il 7 Agosto sera, quando ci siamo ritrovati a Trivento presso la casa delle Sorelle Francescane della Carità accolti da Sr. Mariarosa Manodoro, vicedirettrice della Pastorale Giovanile, e dalle sue consorelle. Al nostro gruppo, formato da 10 ragazzi di Roccavivara, 2 di Montefalcone del Sannio, dal seminarista Riccardo Longo, da don Luca Mastrangelo(direttore della Pastorale Vocazionale) e da Sr. Mariarosa si sono aggiunti, nei primi due giorni, tre ragazzi provenienti dal New Jersey, originari di Roccavivara, che hanno voluto condividere con noi parte del cammino.

Il pellegrinaggio è iniziato il giorno 8 Agosto. Alle ore 7:00 abbiamo pregato assieme al nostro Vescovo, Mons. Palumbo, che dopo averci rivolto alcune parole di incoraggiamento ci ha benedetti augurandoci di compiere un cammino non solo fisico ma anche interiore, spirituale, un cammino con il cuore e l'anima. Terminata la preghiera e salutato il Vescovo siamo partiti.

Dopo la prima sosta nella vallata Triventina, presso la Chiesa di S. Casto, abbiamo proseguito verso Roccavivara, dove, dopo aver pranzato grazie all'impegno di alcuni parrocchiani che si sono offerti e adoperati, abbiamo potuto riposarci e ricaricarci per il giorno successivo. Nel tardo pomeriggio abbiamo svolto un momento di meditazione e condivisione durante il quale ci sono state poste alcune domande riguardanti il sentirsi "Figli di Dio" e il posto che noi lasciamo occupare al Signore nella nostra Vita quotidiana. Dopo la cena abbiamo vissuto con la comunità parrocchiale un momento di Adorazione Eucaristica durante il quale con diversi segni abbiamo ricordato il nostro Battesimo e rinnovato le nostre promesse battesimali impegnandoci a compiere da Veri Cristiani il Cammino della Vita.

L'indomani mattina alle 7:00 siamo partiti da Roccavivara con la compagnia di Don Pietro Paolo Monaco, giungendo dopo circa un'oretta nel Santuario di Canneto dove abbiamo recitato la preghiera delle Lodi Mattutine. Siamo giunti a Montefalcone alle 11:00, ben affaticati dalla ripida salita. A pranzo siamo stati ospiti del parroco Don Gigino Moscufo che ci ha allietati con la sua presenza ed ospitalità per il resto della giornata, conclusasi con una Celebrazione Penitenziale nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Quello delle confessioni è stato un

momento davvero molto forte e toccante proprio come la visita che abbiamo effettuato nel pomeriggio alla casa Generalizia delle Sorelle Francescane della Carità dove abbiamo potuto passare alcuni momenti con le nonnine ospitate nella casa di riposo, conoscendo grazie alla Madre Generale Suor Vittoria Cordisco la figura del fondatore della loro congregazione e Servo di Dio, Don Vittorio Cordisco(1908-1974).

Il giorno 10 Agosto alle 8:30 presso il Santuario di Canneto ci siamo uniti all'autobus dei giovani della Diocesi di Termoli-Larino con i quali abbiamo raggiunto Guasto, frazione del comune di Castelpetroso, nella cui Chiesa abbiamo partecipato alla Santa Messa presieduta dall'arcivescovo della diocesi di Campobasso-Boiano S.E. Mons. Giancarlo Maria Bregantini e concelebrata dagli altri tre vescovi del Molise, S.E. Mons. Gianfranco De Luca Vescovo della diocesi di Termoli-Larino, S.E. Mons. Camillo Cibotti Vescovo della diocesi di Isernia-Venafro e dal nostro Vescovo S.E. Mons. Claudio Palumbo. In questa splendida cornice abbiamo potuto conoscere le figure di Serafina e Bibiana, le due umili pastorelle a cui apparve diverse volte la Vergine Maria, a partire dalla prima apparizione del 22 Marzo 1888. Al termine della Santa Messa i quattro vescovi hanno consegnato a tutti i ragazzi un segno, la collana con il crocifisso disegnato proprio per questa giornata dei giovani con il Papa.

Giunti alla casa del Pellegrino nei pressi del Santuario di Castelpetroso abbiamo pranzato tutti insieme per poi passare uno splendido pomeriggio di festa tra canti e balli, durante il quale i ragazzi di tutte e quattro le diocesi hanno potuto fare conoscenza e amicizia. Alle 18:00 circa abbiamo iniziato la Via Matris per salire dal santuario fino al luogo delle Apparizioni.

Dopo la cena, a turno, i ragazzi delle diverse diocesi hanno dovuto intrattenere tutti gli altri con canti, poesie, scenette e balli, improvvisati al momento o ben organizzati e preparati.

La mattina dopo alle ore 6:00 nel Santuario è stata celebrata una messa dall'Arcivescovo Bregantini. Dopo la colazione e la sistemazione delle camere siamo partiti alla volta di Roma, dove siamo giunti nella tarda mattinata.

Appena arrivati nella Capitale, noi della diocesi di Trivento ci siamo recati all'Almo Collegio Capranica, dove abbiamo trovato sistemazione per la notte grazie all'ospitalità dei dirigenti contattati da don Luca Mastrangelo ex Vicerettore dello stesso. Giunti nel pomeriggio al Circo Massimo ci siamo riuniti ai nostri corregionali mettendoci in attesa dell'arrivo del Santo Padre. L'attesa è stata allietata da diversi concerti e momenti di animazione, ma soprattutto dallo

stare insieme a parlare e giocare con ragazzi provenienti dal resto d'Italia come ad esempio un numerosissimo gruppo di ragazzi di Belluno che erano proprio accanto a noi, oppure un altro gruppo proveniente da Bari.

Arrivato il Papa ha avuto inizio un bellissimo momento di festa, seguito dagli interventi di alcuni giovani che a Lui hanno esposto dubbi, preoccupazioni e rivolto diverse domande. Dopo le risposte di Papa Francesco agli interventi ha avuto inizio la veglia di preghiera.

Al termine della Veglia il Papa ha salutato i ragazzi giunti numerosi da tutta Italia e anche da fuori nazione, ricordandoci che mai nella Vita bisogna essere pessimisti, poiché come diceva il Papa San Giovanni XXIII: "Non ho mai conosciuto un pessimista che abbia concluso qualcosa di bene.", e il compito di noi Cristiani ribadito dal Papa non è solo quello di non fare il Male, ma quello più impegnativo di fare il Bene. Terminata la cena ha avuto inizio il concerto durante il quale si sono esibiti diversi gruppi e cantanti.

La mattina del 12 Agosto ci siamo recati a Piazza San Pietro per partecipare alla Santa Messa presieduta dal Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, seguita poi dall'Angelus di Papa Francesco. Di nuovo il Papa ci ha richiamati a vivere la nostra vita con pienezza, da protagonisti della nostra storia e non da spettatori che sono seduti sul sofà come individui anestetizzati e senza passioni o interessi.

Terminato l'Angelus abbiamo pranzato per poi dirigerci al punto di ritrovo con tutti i nostri compagni di viaggio molisani e ripartire verso le nostre case.

Questa che qui sopra vi ho descritto è stata una delle esperienze più belle della mia vita, un'esperienza che ha fatto capire a me e ai miei compagni di viaggio come è necessario sempre più tornare all'Essenziale, cercando di distaccarci di tanto in tanto dai mille comfort che ci circondano e nei quali immersi viviamo. Il cammino ci ha fatto comprendere l'importanza del Fratello con il quale si condivide la borraccia, il bastone, e nei momenti di stanchezza anche le spalle, a differenza di questo mondo che ci addestra quotidianamente all'egoismo. Il Fratello è stato fondamentale nei momenti di scoraggiamento perché tra una risata e l'altra il cammino è stato più breve e la salita più lieve.

Vedere i ragazzi a noi affidati emozionarsi durante l'Adorazione Eucaristica, al termine di una Confessione oppure durante la visita ad alcuni anziani ci fa comprendere che i nostri giovani non sono poi così insensibili, non sono delle macchine informatiche come vogliono farci credere. Tutto ciò rende il nostro cuore pieno di gioia e di Gratitudine verso il Signore.

Un grande Grazie va a tutti coloro che ci sono stati accanto e ci hanno aiutato, a partire dai volontari della Croce Rossa e della Polizia Municipale di Trivento, la Protezione Civile di Roccavivara, le parrocchie di Roccavivara e di Montefalcone nel Sannio, le Sorelle Francescane della Carità e l'Almo Collegio Capranica di Roma. L'ultimo grandissimo ringraziamento va al nostro caro Vescovo, S.E. Mons. Claudio Palumbo, alla nostra Diocesi, e a tutti i nostri Responsabili, Don Marco Di Iorio, Don Luca Mastrangelo, Sr. Mariarosa Manodoro e Don Pietro Paolo Monaco, che sempre si prodigano per noi giovani affinchè viviamo al meglio queste esperienze di crescita spirituale e personale.

Grazie di Cuore. Maria, Madre e Regina dei Giovani, prega per noi.

Gennaro SallustioRoma, 24 agosto 2018

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    I giovani della Diocesi di Trivento a Roma con il Papa

    3 settembre 2018Foto e Video
  • descrizione

    GIOVANI PER IL VANGELO

    20 settembre 2018News
  • descrizione

    Pellegrinaggio diocesano dei giovani in preparazione all'incontro con il Papa

    Trivento, 9 agosto 2018News
  • descrizione

    Gli scouts festeggiano e ricordano Augusto Ruberto

    Frosolone, 18 dicembre 2018News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia