Le parole di ringraziamento di don Mimì per i suoi 50 anni di sacerdozio | Diocesi di Trivento

News

Le parole di ringraziamento di don Mimì per i suoi 50 anni di sacerdozio

Una foto di don Mimì Fazioli, Vicario della Cattedrale di Trivento

Nel ringraziare calorosamente, anche a nome di padre Peppino, di don Mario e di mons. Gino, mons. Claudio per gli auguri rivoltici, durante la solenne celebrazione di San Casto, ed anche per il gentile ed inaspettato pensiero della benedizione particolare richiesta al Santo Padre, voglio esternare questi sentimenti.

Cinquant'anni son passati in fretta, volati via quasi senza accorgermene. Io sono una persona che crede nei valori profondi ed autentici, nei sentimenti veri, nella semplicità della vita e nella grandezza della fede.
Quando ripenso al mio passato, rivedo tutte quelle persone che mi hanno fatto tanto del bene e sono immensamente grato verso di loro.

Nello stesso tempo vedo chiaramente i miei fallimenti e le mie delusioni, i miei dolori, ma anche la forza, il coraggio e le speranze che mi vengono dalla preghiera e per tutto questo ringrazio infinitamente il Signore, perché, nonostante tutto, in ogni cosa Lui mi è stato sempre vicino ed io, nei vari impegni pastorali, ci ho messo tutto il mio cuore. E quando ho trovato persone oneste sono sempre sbocciati l'amore reciproco e l'amicizia.

Le esperienze pastorali sono state molteplici e variegate: anche se ho incontrato persone brave solo a giocare con le parole, molte sono state le persone invece che hanno messo in gioco tutta la loro vita per aiutare gli altri. Nei momenti difficili mi son servito di questo slogan comportamentale: se non puoi dirigere il vento delle circostante, tu puoi sempre orientare le vele e tener ferme le mani sul timone della tua vita.

La regola fondamentale del mio rapporto con gli altri è stata questa: ci sono state tante vie, modi o strategie per entrare nella vita delle persone. Ma ce n'è stato sempre uno solo per rimanerci: il rispetto e la verità, sempre e comunque.
Faccio una piccola confessione: non mi piace molto viaggiare, ma quello che mi piace tanto è stare in pace con me e con gli altri, questo lo ritengo un posto bellissimo dal quale non mi allontanerei mai. Infatti con l'arroganza e la superbia non arrivi mai da nessuna parte, con la preghiera arrivi lontano, ma con la gentilezza e la fede arrivi ovunque.

Ogni giorno è sempre stato un grande dono di Dio: un dono in più per amare, un dono in più per aiutare, un dono in più per perdonare.

Il silenzio e il sorriso sono state due armi potenti nella mia vita ed esperienza sacerdotale: con il sorriso ho risolto tanti problemi, con il silenzio tanti altri li ho evitato.

Anch'io avrei voluto che alcune cose fossero andate in modo diverso, ma, so bene che, non tutto si può scegliere nella vita. L'unica vera scelta personale che si può fare ogni giorno è quella di andare avanti, sempre, senza mollare.
E così la vita è stata per me una grande, eccellente ed impagabile maestra: mi ha fatto capire che la fede e la grazia di Dio sono le vere ricchezze. La vita mi ha allenato quotidianamente: infatti i momenti felici mi hanno reso gentile, i dolori mi hanno reso più umano, i fallimenti mi hanno educato all'umiltà e le prove della vita mi hanno forgiato come l'acciaio, non per nulla vengo dal paese delle lame e dei coltelli temprati.

Se devo fare un sunto veloce di cosa ho imparato dalla vita, non mi resta che affermare questo: l'amore resta sempre l'arma migliore per il prete e per ogni cristiano, il sorriso è lo scudo più forte e resistente anche nelle avversità, la preghiera è senza dubbio la forza più grande, ma i regali più belli sono quelli che Dio fa ad ognuno di noi la vita e la fede!

Don Mimì FazioliTrivento, 10 luglio 2019

Potrebbe interessarti

  • descrizione

    Le foto della Professione Religiosa di Don Denis Costanzo

    Guardiabruna, 1 novembre 2019Foto e Video
  • descrizione

    Professione Religiosa di Don Denis Costanzo

    Guardiabruna, 1 novembre 2019News
  • descrizione

    Cinquantesimo di sacerdozio di Don Gino Di Ciocco

    Agnone, 6 agosto 2019News
  • descrizione

    Le ricorrenze dei Sacerdoti di Frosolone

    Lanciano, 10 luglio 2019News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia