Piano Pastorale diocesano - Discussione del gruppo pilota | Diocesi di Trivento

News

Piano Pastorale diocesano - Discussione del gruppo pilota

Lunedi 5 novembre si è riunito in Trivento, alle ore 18.30, il gruppo pilota incaricato di discutere la bozza di Piano Pastorale.
Ecco elencati i punti salienti emersi durante la discussione:

  • Invitare i parroci che non lo hanno fatto a discutere con gruppi famiglia della propria parrocchia della bozza di piano pastorale.
  • Consentire la partecipazione a tutti al cammino spirituale sulla Famiglia con incontri aperti.
  • Evidenziare meglio i contenuti, esplicitandoli con chiarezza: aiutare le famiglie a scoprire la loro vocazione e missione nel mondo.
    Vengono indicate 4 strade :
    • Attraverso una traccia più biblica (Diocesi di Trento): dal brano del vangelo, attraverso lectio divina, si applica alla vita della Famiglia, in un clima di preghiera.
    • Attraverso un metodo teologico (Bonetti): prendere dei temi sulla Famiglia, riflessione a mò di catechesi e piste di riflessione per coinvolgere le famiglie.
    • Attraverso un metodo più psicologico ed esistenziale (Caresto, Rocchetta) : partendo dalle dinamiche psicologiche, in cui le famiglie sono immerse, si approfondisce la tematica verso un discorso più spirituale che porta all’ascolto della Parola di Dio e al piano di Fede.
    • Attraverso un metodo più esperienziale (Diocesi di Lodi) : si parte da tematiche esperienziali e quindi si arriva al dato di fede.

Alla fine, i temi sono gli stessi, ma cambiano gli approcci metodologici, che arrivano al medesimo contenuto. Il metodo è quello della scheda : brano biblico, domande per il dialogo e la discussione, momento di preghiera.

  • Si evidenzia il problema della preparazione culturale delle coppie, della massa delle famiglie viventi in questa diocesi. Il problema del linguaggio: molti si allontanano perché non comprendono più le parole della Fede. Trovare il metodo e le parole giuste per parlare alle perone concrete.
  • Il Vescovo ricorda che il primo obiettivo è quello di vedere come formare delle Famiglie che evangelizzino altre famiglie: è necessario far vedere come far scoprire alla famiglia la ricchezza di ciò che ha ricevuto e lei stessa trovare il modo di comunicarlo agli altri.
  • Il Vescovo propone una pausa di riflessione per riprendere in mano il discorso e sentirsi coinvolti: è necessario partire dalla base, vedere se ci si vuol coinvolgere, per vedere se si vuole lavorare con serietà.
  • La Commissione dà la disponibilità di fare un incontro a livello foraniale per far capire meglio l’iniziativa nelle 4 foranie.
  • Il Vescovo propone di riorganizzare il testo uscito fuori dall’incontro dello scorso ottobre, presentarlo al Consiglio Presbiterale, e delegare i vicari foranei ad organizzare un incontro in ognuna delle 4 foranie con le famiglie.
  • Si propone per l’avvento l’adorazione eucaristica per le famiglie. Il vescovo suggerisce di andare con calma, precisando prima l’aspetto della formazione delle famiglie.
  • Si continua comunque a ricercare altri percorsi.
  • Si sostiene che le iniziative sociali sono conseguenze piuttosto che proposte alla base di un piano. Sono più che altro optional.
di Don Francesco MartinoTrivento (CB), 6 novembre 2007

Ultime news

  • descrizione

    Le foto dell'inaugurazione del monumento di San Giovanni Paolo II a Belmonte

    Belmonte del Sannio, 16 luglio 2018Foto e Video
  • descrizione

    "Coltivare l'alleanza con la terra"

    Collemeluccio - Pescolanciano, 13 luglio 2018Foto e Video
  • descrizione

    Visita dei cresimandi di Torella del Sannio al Vescovo Mons. Claudio

    Trivento, 11 luglio 2018News
  • descrizione

    Omelia di S. Ecc.za Rev.ma Salvatore Visco alla Celebrazione della Festa di San Casto

    Trivento, 11 luglio 2018News
Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia