I Commenti al Vangelo | Diocesi di Trivento

Archivio dei Commenti al Vangelo

I Commenti al Vangelo del 2018

  • 17 giugno 2018

    Domenica 17 giugno

    Domenica 17 giugno

    L'uomo che getta il seme sul terreno e si meraviglia della crescita a sua insaputa, è il discepolo, uno che ha annunciato la notizia bella ed ora è 'testimone' della potenza e della fecondità della Parola. Lui può anche dormire perché il seme germoglia e cresce per forza sua e il terreno produce spontaneamente

  • 10 giugno 2018

    Domenica 10 giugno

    Domenica 10 giugno

    Una folla si raduna attorno a Gesù che entra in una casa, mentre i suoi, preoccupati per l’impeto della gente che ha bisogno di lui, escono per andare a prenderlo, pensando di "salvarlo". Infine ci sono gli scribi che lo ritengono posseduto dai demoni.

  • 3 giugno 2018

    Domenica 3 giugno - Corpus Domini

    Domenica 3 giugno - Corpus Domini

    Il Signore deve mangiare la sua Pasqua con i suoi, compreso Giuda. Fa tutto il Signore (è Dio che ci salva), ma i suoi devono prepararla con cura e nei dettagli. La pasqua veniva celebrata in famiglia; questa è dei discepoli con Gesù, una nuova familiarità che non annulla gli altri

  • 27 maggio 2018

    Domenica 27 maggio - SS.ma Trinità

    Domenica 27 maggio - SS.ma Trinità

    Il beato Paolo VI, uomo pensoso e fervido credente, scrisse il suo "credo": "Noi crediamo in un solo Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, creatore delle cose visibili, invisibili e Creatore in ciascun uomo dell’anima spirituale e immortale

  • 20 maggio 2018

    Domenica 20 maggio - Pentecoste

    Domenica 20 maggio - Pentecoste

    Le cose di Dio hanno un peso che sopraffa' le nostre possibilità. Per comprenderle occorre un aiuto dall’alto: lo Spirito. Anche per comprendere Gesù ci vuole la luce dello Spirito. Ecco perché la Pentecoste è la Pasqua compiuta

  • 13 maggio 2018

    Domenica 13 maggio - Ascensione del Signore

    Domenica 13 maggio - Ascensione del Signore

    È l'epilogo del Vangelo di Marco, gli ultimi versetti. Anzi, fino al Concilio di Trento, che l’ha incluso nel Canone dei libri della bibbia, era… fuori dal vangelo di Marco. Ad ogni modo, dopo il silenzio e la fuga delle donne spaventate dinanzi al sepolcro vuoto, questa appendice racconta le apparizioni del Risorto, il mandato missionario e l’inizio della missione della Chiesa.

  • 6 maggio 2018

    Domenica 6 maggio - Sesta di Pasqua

    Domenica 6 maggio - Sesta di Pasqua

    Il Vangelo di questa domenica parla dell’amore. In soli otto versetti "amore" è presente nove volte; eppure facciamo fatica a parlare di amore nei nostri discorsi religiosi, nonostante sia una parola molto diffusa, inflazionata

  • 29 aprile 2018

    29 aprile - Quinta di Pasqua

    29 aprile - Quinta di Pasqua

    Dopo la similitudine del pastore e delle pecore, il Vangelo di questa domenica ci presenta quella della vite e dei tralci. Cambia l’immagine, ma non i termini del rapporto: noi e Gesù.

  • 22 aprile 2018

    22 aprile - Quarta di Pasqua

    22 aprile - Quarta di Pasqua

    Dopo la guarigione del cieco dalla nascita, che ha provocato la dura opposizione dei farisei, Gesù parla di se stesso come del “buon pastore”. Ai farisei ciechi, che pretendevano di essere le guide del popolo, Gesù mostra la loro cecità e propone se stesso come il vero pastore che conduce verso la libertà i suoi fratelli

  • 15 aprile 2018

    15 aprile - Terza di Pasqua

    15 aprile - Terza di Pasqua

    Gesù risorto porta parole di pace. Pace oggi necessaria più del pane e dell'acqua. Dentro ognuno, in famiglia e nel mondo. La pace di Gesù è per ogni persona ed è la base di tutte le altre. Ad Emmaus Gesù si fa riconoscere nello spezzare il pane, oggi agli apostoli mostra le mani e i piedi, fa toccare le ferite della passione

  • 8 aprile 2018

    8 aprile - Seconda di Pasqua

    Incredulità di san Tommaso - Caravaggio

    La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.

  • 1 aprile 2018

    1 aprile - Pasqua di Risurrezione

    1 aprile - Pasqua di Risurrezione

    Si parla del sepolcro per dire della morte vera di Gesù, mentre i verbi che riguardano Maria Maddalena sono tutti al presente: viene, vede, corre e vede. Il presente è il tempo della quotidiana ricerca del Signore che amiamo.

  • 29 marzo 2018

    29 marzo - Giovedì Santo

    29 marzo - Giovedì Santo

    Sono molti i giorni solenni per la fede cristiana; e numerosi quelli "intimi", particolarmente sentiti dalla devozione popolare. Il Giovedì Santo a sera, con la lavanda dei piedi, solennità e intimità vanno insieme perché riviviamo, insieme a Gesù, le ultime ore della sua vita trascorse con i suoi discepoli e durante le quali il Signore dice e fa le cose più importanti…

  • 25 marzo 2018

    25 marzo - Domenica delle palme

    25 marzo - Domenica delle palme

    La prima lettura è il canto del Servo del Signore, profezia di Gesù e del suo compito mai separato dalla sofferenza e, allo stesso tempo, dalla fede certa nel Padre. È l'eletto al servizio della Parola di Dio e, come fu per il profeta Geremia, riceve in cambio maltrattamenti e angosce. Un'esistenza di dolore che mai, però, ha potuto prosciugare il mare di fiducia nel Signore

  • 19 marzo 2018

    19 marzo - San Giuseppe, sposo della B.V. Maria

    19 marzo - San Giuseppe, sposo della B.V. Maria

    Davanti a Giuseppe è facile uscire dalla stanza della meditazione ed entrare in quella della supplica. Queste, fra le tante possibili, alcune parole di un padre all’uomo giusto, sposo di Maria, con udito così fine da ascoltare la voce degli angeli e piegarsi dinanzi al volere di Dio.

  • 18 marzo 2018

    Domenica 18 marzo - Quinta di Quaresima

    Domenica 18 marzo - Quinta di Quaresima

    I quaranta giorni della quaresima corrono veloci. Domenica prossima sarà quella delle palme e quella successiva, infine, Pasqua. Di questo avvicinarsi dei grandi giorni santi è prova il Vangelo di oggi nel quale Gesù stesso dichiara che "è venuta l'ora".

  • 11 marzo 2018

    Domenica 11 marzo - Quarta di Quaresima

    Un'immagine del film Gesù di Nazareth di Zeffirelli

    Nicodemo, un anziano giunto alla sera della vita, va da Gesù di notte. E Gesù vuole farlo venire alla luce perché comprenda che ci s'innalza (sulla croce) per nascere, non per morire. Si tratta della seconda nascita, una qualità di vita che vince l'angoscia della morte

  • 4 marzo 2018

    Domenica 4 marzo - Terza di Quaresima

    Un'immagine di Gesù del film di Zeffirelli

    La scena di Gesù che scaccia i venditori dal Tempio di Gerusalemme è così vivida e movimentata da attirare tutta quanta la nostra attenzione, col rischio di lasciare in ombra quello che più conta

  • 25 febbraio 2018

    Domenica 25 febbraio - Seconda di Quaresima

    Domenica 25 febbraio - Seconda di Quaresima

    In tutto il Vangelo la voce del Padre si ode solo due volte. Una volta dopo il Battesimo di Gesù nelle acque del Giordano e la seconda nel vangelo di oggi. In entrambi i casi il Padre dice e conferma la stessa cosa: Gesù è il Figlio prediletto e noi dobbiamo ascoltarlo

  • 18 febbraio 2018

    Domenica 18 febbraio - Prima di Quaresima

    Un'immagine di gesù del film di Zeffirelli

    Due soli periodi per racchiudere la tentazione e l’inizio del ministero di Gesù; è la sintesi della sua predicazione. Un vangelo che merita; per questo la liturgia lo sceglie per la prima domenica di quaresima.

  • 11 febbraio 2018

    Domenica 11 febbraio

    Mosaico Rupnik: Gesù guarisce il lebbroso

    Il lebbroso è l’emarginato per eccellenza. Perfino il Levitico, contenente le leggi di Mosé e le prescrizioni per il popolo, al capitolo “lebbrosi” stabiliva che questi gridassero “Impuro! Impuro!” per impedire a chiunque di accostarsi. La lebbra è ripugnante perché sfigura e storpia

  • 4 febbraio 2018

    Domenica 4 febbraio

    Domenica 4 febbraio

    In riva al mare, dentro una sinagoga, in una casa: ogni posto è buono per incontrare Gesù e sentirne la chiamata. E ogni momento può essere l’ora giusta. In questo vangelo è il sabato che inizia nella sinagoga e termina a casa di Simone e Andrea. Ogni luogo è adatto per l'incontro con Dio.

  • 28 gennaio 2018

    Domenica 28 gennaio

    Domenica 28 gennaio

    Il duro rimprovero di Gesù non è verso l’uomo, ma si rovescia contro lo spirito immondo che lo possiede e che digrigna contro il Nazareno, il santo di Dio. Per questo Gesù non rimprovera l’uomo, ma lo spirito corrotto che lo abita.

  • 21 gennaio 2018

    Domenica 21 gennaio

    Domenica 21 gennaio

    È iI primo sommario che si incontra nel vangelo di Marco: la predicazione di Gesù “dopo che Giovanni fu arrestato”; una prefigurazione del destino di Gesù. Il Signore si reca fin da subito in Galilea, la regione che sarà anche il luogo d’incontro con il Cristo risorto

  • 14 gennaio 2018

    Domenica 14 gennaio

    Domenica 14 gennaio

    Giovanni fissa lo sguardo su Gesù e lo svela Agnello di Dio. “Ecco l’agnello di Dio”: tre parole sostanziose che svelano il segreto di Gesù preannunciato nella prima Pasqua in Egitto e nel Servo innocente sacrificato. Da quel giorno, in riva al Giordano, la Chiesa non ha fatto altro che indicare e mostrare l'Agnello di Dio, seguirlo e rimanere con lui. Questa è l'evangelizzazione, questo il significato dell'annuncio.

  • 7 gennaio 2018

    Domenica 7 gennaio - Battesimo del Signore

    Domenica 7 gennaio - Battesimo del Signore

    In questo "inizio del Vangelo" sta anche Giovanni Battista che raccoglie e sigilla nella sua persona tutta la rivelazione e la profezia che precede Gesù. Senza Gesù le Scritture non sarebbero svelate. Senza la profezia di Israele Gesù non sarebbe annunziato e dato. Giovanni raccoglie il tesoro della profezia e, indicandolo, si china dinanzi a Gesù che battezzerà in Spirito Santo

  • 6 gennaio 2018

    6 gennaio - Epifania

    6 gennaio - Epifania

    Una lunga lista di nomi apre il Nuovo Testamento; è la genealogia di Gesù. Chi porta la buona notizia non cade dal cielo come un semi-dio della mitologia greca. È figlio di una lunga storia di un popolo e quei nomi sono la somma delle generazioni. La nascita di Gesù è raccontata attraverso gli occhi di Giuseppe che riconosce la presenza del Dio-con-noi nei fatti inattesi che toccano Maria, sua sposa

  • 1 gennaio 2018

    1 gennaio - Maria SS.ma Madre di Dio

    Una foto di Papa Francesco in piazza San Pietro

    Dopo che sul Figlio, oggi sguardo e cuore sono su Maria, Madre di Gesù Dio. È di ogni nascita il protagonismo del figlio e della madre; ancor più in questa nascita unica e straordinaria: una vergine partorisce il Figlio di Dio e ne diviene Madre.

Licenza Creative CommonsLe informazioni e gli articoli pubblicati su questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia